agenzia-garau-centotrentuno

Mediocrità smeraldina | LE PAGELLE

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Continua il mal di trasferta per l’Arzachena, sconfitta dalla Pistoiese per 2-0.

Pistoiese-Arzachena 2-0

Pistoiese (3-4-1-2): Meli; Cagnano, Terigi, Muscat; Llamas (88’ Dossena), Luperini, Picchi (83’ Tartaglione), El Kaouakibi; Fanucchi; Latte Lath (59’ Vitiello), Forte (88’ Cellini). A disp: Crisanto, Pagnini, Luka. All. A. Asta.
Arzachena (4-3-2-1): Ruzittu (46’ Pini); Arboleda (90’ Onofri), Baldan, Busatto, Trillo’; Pandolfi, Casini, Porcheddu (72’ Manca); Gatto (90’ Bruni); Ruzzittu, Sanna. A disp: Corinti, Casula, Scarcia. All. M. Giorico.
Arbitro: sig. Maggio di Lodi.
Marcatori: 29’ Luperini, 70’ Forte.
Note: recupero 3’ + 4’, ammoniti Muscat, Luperini (P), Trillo’ (A)

LE PAGELLE

Ruzittu 6 – capitola al 29’ dopo aver annullato almeno tre palle gol nitide agli attaccanti toscani. Lascia il campo all’intervallo per infortunio (46’ Pini 6 – un gol subito senza potersi opporre e uno evitato con un buon riflesso).

Arboleda 4.5 – partita di sofferenza opposto a Llamas e Latte Lath, soccombe alla distanza. Nel finale si avventura anche in qualche dribbling più pericoloso per i suoi che per gli avversari. (dal 90’ Onofri sv – ingiudicabile).
Baldan 5 – primo tempo in affanno sulle imbucate centrali che Forte non sfrutta nel primo tempo ma punisce nel secondo.
Busatto 5 – come il collega di reparto, soffre terribilmente le infilate toscane, che trovano davvero poca resistenza.
Trillo’ 5 – prova a rispondere colpo su colpo alle sgroppate di Picchi, ma pur non concedendo troppo non riesce a ribaltare la fase da difensiva in offensiva.
Pandolfi 4.5 – poco filtro e nessun’idea. Da dimenticare in fretta.
Casini 5 – perennemente in inferiorità numerica in mezzo al campo, prova a fare da diga tra le casacche arancioni ma può ben poco.
Porcheddu 5 – non mette né il carattere né le idee, viene spazzato via dalla marea arancione. (dal 72’ Manca sv – entra a risultato ormai deciso, non propone nulla di significativo.)
Gatto 5 – in una partita senza guizzi ha il demerito di sbagliare la grande occasione per il pareggio a tu per tu con Meli nel primo tempo. (dal 90’ Bruni sv – in un attacco così abulico è difficile capire perché non provare a concedergli qualche scampolo di partita in più).
Ruzzittu 5 – impalpabile, appare ad un quarto d’ora dalla fine con un colpo di testa ma davvero poca cosa.
Sanna 5 – prova a far da raccordo e portare i palloni verso l’area avversaria, ma quando ha l’occasione buona per centrare il bersaglio sbaglia clamorosamente il colpo di testa.

All. Giorico  5 – si presenta a questo scontro diretto con una lista degli indisponibili che metterebbe in difficoltà chiunque e prova a mettere in campo una squadra logica ed efficace. Tuttavia, il primo tempo d’attesa paga fino alla mezz’ora, quando i padroni di casa passano in vantaggio. Nel secondo tempo, quando la squadra ha provato fare qualcosa in più, sono emerse tutte le lacune e la pochezza d’idee dei suoi, acuità dall’incapacità di sfruttare le uniche due occasioni create. La sconfitta preoccupa e certifica che per la salvezza ci sarà da soffrire fino all’ultimo.

Claudio Inconis

TAG:  Serie C