agenzia-garau-centotrentuno
M'Bala Nzola esulta dopo un gol | Foto X Fiorentina

Sondaggi, contatti e attesa: qual è la situazione tra il Cagliari e Nzola?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
sardares
signorino

Quello di M’Bala Nzola è forse il nome maggiormente di peso associato al Cagliari in questo antipasto di calciomercato estivo. Ma qual è la situazione dei rossoblù in relazione all’attaccante angolano ora alla Fiorentina ed ex, tra le altre, dello Spezia? Proviamo a fare il punto dell’eventuale trattativa che potrebbe nascere nelle prossime settimane.

Incontri

Il Cagliari verso la fine dello scorso campionato è tornato a fare un sondaggio sul calciatore, già seguito più volte in passato, e gestito dallo stesso entourage del capitano rossoblù Leonardo Pavoletti, con il quale i sardi hanno aperto allo stesso tempo il tavolo delle trattative che ha portato al rinnovo fino al 2026 del bomber livornese. Al Cagliari Nzola piace e l’idea di metterlo al servizio di Davide Nicola per la Serie A 2024-25 stuzzica. Nzola però ha praticamente la fila di mezza A, più qualche club all’estero, a livello di sondaggi e di manifestazioni di interesse. Contesto che complica e non poco i piani e che sicuramente non permette eventuali trattative lampo. Anche perché Nzola, che con Luvumbo costruirebbe un tandem tutto angolano in maglia Cagliari, è legato da un contratto con la Fiorentina fino al 2027, più l’opzione al 2028 in mano ai viola. Aspetto che non mette fretta nell’eventuale addio a Firenze alla punta classe ‘96. Carattere particolare e un amore mai veramente sbocciato sotto la Fiesole per Nzola, anche se i numeri parlano di 7 reti e 5 assist in tutte le competizioni stagionali. Nzola sarebbe, sulla carta, il punto di riferimento mancato per infortuni e cali di rendimento al Cagliari nell’ultima Serie A, ma per portarlo in Sardegna serve pazienza. Pazienza per trovare la quadra con la Fiorentina, che non si strapperebbe i capelli in vista di una sua partenza (anzi), e soprattutto pazienza con il calciatore. Che forte del lungo contratto resta alla finestra in attesa del miglior progetto possibile per rilanciarsi da assoluto protagonista. In Italia o all’estero.

Roberto Pinna

Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti