agenzia-garau-centotrentuno
Gianni Chessa | Foto Gianluca Zuddas

Stadio Cagliari, Chessa: “Non si può continuare così: ognuno deve fare la sua parte”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Nell’ambito dell’incontro con gli sponsor in casa Cagliari, una parte importante l’ha avuta l’intervento dell’assessore regionale al Turismo Gianni Chessa. Con lui il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, immortalati entrambi con tanto di maglia numero 10 accanto al presidente rossoblù Tommaso Giulini.

Le parole dell’assessore

Al centro dei discorsi ancora una volta il tema stadio, dopo lo step della presentazione del progetto definitivo da parte della società rossoblù, con Giulini che ha sottolineato ancora una volta come l’iniziativa del club di via Mameli rappresenti un “unicum” nel calcio italiano accanto alle due realtà che hanno sinora costruito uno stadio, ovvero Juventus e Udinese. Mentre Truzzu non è entrato sull’argomento, di diverso avviso è stato Gianni Chessa, come suo solito sempre molto schietto: “Non si può continuare così. Ognuno deve fare la sua parte, la sta facendo il Cagliari che ha presentato il Progetto Definitivo, lo farà il Comune come ha sempre dichiarato il Sindaco Paolo Truzzu e lo farà la Regione Sardegna. Parlerò con il presidente Solinas perché bisogna andare avanti. Siamo tutti tristi per la retrocessione, ma vogliamo presto tifare il nostro Cagliari nel nuovo stadio, in un impianto di alto livello che la città e la Sardegna tutta meritano”.

Francesco Aresu

 

Al bar dello sport

7 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti