agenzia-garau-centotrentuno

Super Ledda, vince all’esordio nel FIA Cross Car Academy Trophy

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Si chiama Valentino e fa sognare l’Italia dei motori, ma ha solo 15 anni e vola sulle quattro ruote. Valentino Ledda è la nuova promessa dell’automobilismo italiano e ora lo sanno tutti grazie alla sua vittoria all’esordio nel primo appuntamento del FIA Cross Car Academy Trophy 2022. È stato lui il più veloce nella tappa d’inizio stagione andata in scena alla Matschenberg Off Road, a Cunewalde in Germania, lo scorso fine settimana dal 24 al 26 giugno. Il talento sardo, da Burgos nella provincia di Sassari, è stato scelto dalla Scuola Federale ACI Sport “Michele Alboreto” insieme a Pirelli e si è dimostrato subito il più veloce tra i nove giovanissimi piloti inviati dalle rispettive ASN a partecipare a questa serie della Federazione Internazionale dell’Automobile organizzata da LifeLive, la compagnia con a capo il pilota del Mondiale Rally Thierry Neuville ed il fratello Yannik.

Importante anche la partecipazione di Matteo Bernini, altro pilota Under 16 selezionato dalla Scuola Federale, limitato da uno sfortunato episodio nella fase iniziale della competizione che ne ha compromesso il piazzamento per la sessione finale, almeno in questo primo round. Dietro al capofila Valentino Ledda, il secondo posto è andato allo spagnolo Miguel Gayoso Vazquez, il terzo al ceco Stanislav Brousek, anche loro molto veloci sui veicoli, uguali per tutti, motorizzati Yamaha.

Così ha commentato il Presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani: “questo primo successo di Valentino Ledda rappresenta un passaggio simbolico per l’automobilismo italiano, un punto di ripartenza soprattutto nell’ambito dei rally. Non è solo, attraverso ACI Sport e la Scuola Federale continueremo ad accompagnarlo nel suo percorso ancora tutto da vivere, ma si tratta di un buon inizio che fa ben sperare. Intorno a lui ci sono altri ragazzi interessanti e sono certo che arriveranno altri nomi di successo a breve, come già accaduto in pista dove abbiamo talenti, come ad esempio Antonelli e Minì, che potranno riportare l’Italia dove merita, ai vertici”.

“Sono veramente felice e orgoglioso – racconta il Direttore della Scuola Federale Raffaele Giammaria – per questa prima vittoria di Valentino Ledda, un prodotto di ACI Sport e della Scuola in particolare. Significa che il lavoro intenso di scouting e investimento, sui giovani che abbiamo intensificato nelle ultime stagioni, sta dando i suoi frutti, non solo nella Velocità in Circuito, ma anche nel settore Off Road e Rally. Vuol dire che le tante iniziative che la Scuola Federale ha lanciato quest’anno, grazie alla partnership con Pirelli, non sono solo apprezzate dai giovani piloti, ma hanno anche un significato e un ruolo importante per la crescita del nostro sport automobilistico attraverso il loro sviluppo. Lo testimonia in questo caso il successo di Valentino, oltre al piazzamento di Matteo Bernini. È un primo traguardo per l’Italia dei motori, ancora alla ricerca di un protagonista nei rally da presentare al mondo. Con questi giovani, attraverso questi traguardi, si può sperare di trovare presto un talento da lanciare nell’immediato futuro”.

La Redazione | Fonte Comunicato Stampa

TAG:  Motorsport
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti