agenzia-garau-centotrentuno
juric-torino

Torino, Juric: “Cagliari? Inspiegabile la loro partenza vista la rosa”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Conferenza stampa nella mattinata  della domenica che precede la gara per Ivan Juric: il tecnico ha parlato in vista di Cagliari-Torino. 

L’avversario
“Sono una squadra che è partita male, un fatto anche inspiegabile vista la loro rosa: nelle ultime partite c’è stata una reazione, si sono dimostrati una squadra tosta e sarà una partita durissima. Sono una squadra più di esperienza rispetto a noi”.

Il momento
Penso stiamo andando bene come punti e come prestazioni: penso sia un campionato un po’ strano con quattro squadre molto in alto e classifica corta in mezzo, dove bastano pochi punti per andare su o giù. Ripeto, penso che la squadra stia andando bene. I ragazzi lavorano molto bene e godono della mia stima. Bisogna crescere nel gioco ancora, ma anche nell’aggressività e limitare gli errori che abbiamo pagato in alcune occasioni. Ma lo dobbiamo fare con testa libera: credo ciecamente nel lavoro, dobbiamo credere più in noi stessi e non accontentarci.

I singoli
Praet? Deve ritrovare la condizione, penso sia una situazione normale: va gestito e non sovraccaricato, ha ampi margini di miglioramento. Zaza? Ora con l’assenza di Belotti avrà più spazio e avrà più spazio. Sanabria? Deve crescere ancora e fare più gol, ma in generale ho tanta fiducia in questa squadra giovane. Rodriguez sarà convocato, Mandragora rientrerà martedì mentre Ansaldi ha un problema particolare che è difficile da valutare come recupero. Izzo? Sì, è dietro a Zima nelle gerarchie per scelta tecnica.

La Redazione

Al bar dello sport

2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti