Torneo dei Seminari, Sardegna terza

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Ottimo risultato per la compagine sarda di seminaristi che ha ben figurato nella competizione riservata ai Seminari italiani organizzata ad Assisi.

Il girone passato da secondi, con l’unica sconfitta in cinque gare arrivata in semifinale contro i vincitori di Posillipo, e la soddisfazione di portar via due premi individuali, ossia miglior calciatore e miglior portiere del torneo. La Seminario Cup 2019 è stata sicuramente un’edizione memorabile per i ragazzi del Pontificio Seminario regionale sardo, che hanno concluso al terzo posto: decisivi i rigori nella finale contro Molfetta, dopo il 2-2 dei tempi regolari. Una prestazione da ricordare, per la gioia di don Carlo Rotondo, animatore del Seminario e allenatore-accompagnatore dei ragazzi partiti da Cagliari lo scorso mercoledì: “Ci siamo presentati con l’unico obiettivo di migliorare il sesto posto dell’anno scorso (su dieci seminari), che restava il miglior risultato degli ultimi 12 anni. Abbiamo passato bene il girone, con la vittoria contro Potenza (3-1) e i pareggi con Assisi (2-2) e Catanzaro (3-3). La semifinale valeva come minimo un quarto posto storico, ma il seminario di Posillipo ci ha dato una lezione di calcio (9-0) che però non ci ha abbattuto. Oggi, pur essendo contati, abbiamo tenuto testa a Molfetta, fino all’ultimo rigore che ci ha regalato il terzo posto”.

Menzione d’onore per tutto il gruppo, ma in particolare per due elementi: Michel Loi (34 anni, autore di 4 gol totali), votato come miglior giocatore dell’intero torneo e Andrea Pelgreffi (34 anni) scelto come miglior portiere. Un bilancio assolutamente positivo, secondo don Carlo: “Siamo stati la squadra rivelazione del torneo, abbiamo guadagnato la stima degli avversari che nelle ultime gare ci hanno tifato con convinzione. La finale è stata la partita più bella del torneo, da Libro Cuore: due infortunati, zero possibilità di vittoria ed energie allo stremo, ma ce l’abbiamo fatta. L’obiettivo per l’anno prossimo a Potenza è fare ancora meglio”. 

Francesco Aresu

TAG:  Attualità