Marco Mariotti in sala stampa

Torres, Mariotti: “Una partita dai due volti”

Queste le parole del tecnico della Torres al termine della sfida pareggiata con l’Ostiamare per 2-2.

Così Marco Mariotti dalla sala stampa del Vanni Sanna: “Primo tempo bellissimo, mi sembrava di aver rivisto il derby di Coppa Italia. Il gol subito ci ha fatto tornare in testa alcuni fantasmi, ma dipende anche dalla giovane età dei miei ragazzi. Il secondo tempo nostro è stato l’opposto del primo, mi dispiace aver preso due gol perché eravamo messi bene in difesa, dove dobbiamo registrare qualcosa. Non deve esistere la paura di vincere sul 2-1, quantomeno non da metà gara. Siamo incazzati: perché si stanno allenando bene, ma che si giochi un minuto o 90 si deve entrare sempre a mille. Non eravamo fenomeni prima, non siamo brocchi adesso: vedo il bicchiere mezzo pieno, con Colombo classe 2001 che ha parato il rigore. Cambio Russu-Milani? Volevo mettere una punta per reagire e allungare la squadra, che in quel momento era in balia degli avversari. Ci sono stati alcuni minuti ben giocati, poi ho dovuto togliere Cruz che ha 65/70′ di autonomia e ho dovuto mettere Virdis. Non è il Cruz che conosco io, è al 65 per cento e lontano da quello che può dare. Le partite sporche di cui parlava Demartis vuol dire che bisogna anche mettere in campo qualche malizia in più, spezzettando le partite: ma questo dipende ancora dalla giovane età, i nostri vecchi sono Giacomo e Cruz, gli altri sono tutti giovani. Non sempre possiamo uscire con il pallone tra i piedi, a volte serve anche altro. Ovviamente non posso dire di essere contento, perché avevo fatto la bocca alla vittoria. Sarà una partita che ci servirà per l’esperienza, per gestire certi momenti della gara: c’è amarezza, ma resta anche il primo tempo. Ma siamo ancora alla quarta giornata, il cammino è lungo”. 

dall’inviato Francesco Aresu

 

 

Sponsorizzati