agenzia-garau-centotrentuno

Torres, non basta la volontà

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Brutto ko nel derby di Castiadas per la squadra di Marco Sanna, cui non basta il gol di Lazazzera.

Non basta l’esordio di De Carolis alla Torres per tornare al successo. Nel derby contro il Castiadas (senza la tifoseria ospite per motivi di ordine pubblico) i rossoblù affondano sotto i colpi di Antonio Mesina, autore della doppietta che affossa i sassaresi. Non è bastata la volontà al gruppo di Marco Sanna, sempre più in difficoltà e alle prese con una crisi di risultati e di gioco.

PRIMO TEMPO – Sanna sceglie il 3-5-2 dopo l’ultima sconfitta interna contro il Monterosi, lasciando in panchina Spinola e Camilli a vantaggio dell’esordio del centravanti De Carolis, in avanti con Sarritzu. Ed è proprio l’attaccante cagliaritano a farsi pericoloso al 2′, costringendo Forzati all’intervento in corner. Al quarto d’ora ancora una grande occasione per i rossoblù, con la traversa colpita dopo una deviazione su cross di Bilea, a testimonianza di un avvio di gara con la Torres in avanti alla ricerca del vantaggio e i padroni di casa attenti a non subire gol, pronti a ripartire in contropiede. Al 28′ rovesciata di De Carolis e Minutolo, appostato benissimo, spreca mandando alto. Proprio il difensore è costretto ad alzare bandiera bianca, lasciando il campo al 30′ all’argentino Lionel Spinola, per una Torres più offensiva. La prima azione pericolosa del Castiadas arriva al 36′, con un cross in area su cui Cancelli fa buona guardia. Al 44′ gran girata di De Carolis, ma Forzati si oppone ancora una volta e mette in corner. Qualche minuto più tardi è il portiere ospite a mettersi in mostra, mandando in angolo il gran tiro di Fè.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Castiadas recupera subito tutto ciò che non aveva fatto nella prima parte di gara. Tra il 49′ e il 55′ (su calcio di rigore) è Mesina, con una gran bella doppietta, a portare avanti i padroni di casa, per la disperazione ospite. La reazione dei sassaresi è veemente, ma sbatte su un ottimo Forzati, migliore in campo al pari dell’autore della doppietta decisiva. Il numero uno sarrabese si oppone tra il 70′ e il 75′ a Lauria e Spinola, ma non può fare nulla al minuto 82′, quando sulla sua respinta sul tiro di Sarritzu si fionda Lazazzera, riportando in partita la Torres. Secondo gol segnato nelle ultime sei gare per i ragazzi di Sanna, a fronte di dodici subiti. L’assedio finale, con il doppio pivot (De Carolis e Camilli insieme), è del tutto inutile. La Torres non riesce a uscire dal periodo nero: le ombre su Marco Sanna si fanno sempre più fosche.

Tabellino: Castiadas-Torres 2-1

Marcatori: Mesina 49′ e 56′; Lazazzera (T) 82′.

Castiadas (4-4-2): Forzati, A. Pinna, Capone, Costa, Fè; D. Manca, Carboni, Proto, Aiana; Mesina, Figos (91’Milani). A disposizione: Idrissi, N. Manca, M. Pinna, Moi, Melis, Mela, Cochis, Camba. Allenatore: Rosolino Puccica

Torres (3-5-2): Cancelli; Peana (78′ Briukhov), Lazazzera, Minutolo (30′ Spinola); Bilea (90’D’Alessandro), Bianco, Lauria, Piga (63′ Camilli), Pinna; Sarritzu, De Carolis. A disposizione: Tsoulfas, Piriottu, Valerio, Salata, Saba. Allenatore: Marco Sanna

Arbitro: Croce di Novara

Ammoniti: De Carolis (T), Capone (C), Peana (T), A. Pinna (C), Sarritzu (T), Bilea (T), Cancelli (T), Lazazzera (T).

TAG:  Serie D