agenzia-garau-centotrentuno
ciclismo-fabio-aru-qhubeka

Tour du Var, ci sarà anche Fabio Aru

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Un’altra corsa in Francia per Fabio Aru in questo inizio di 2021:  dopo il Tour de la Provence, concluso al 18° posto assoluto, il villacidrese è stato annunciato dalla Qhubeka-Assos nella formazione che parteciperà al Tour des Alpes Maritimes et du Var. 

bianchi-immobiliare-centotrentuno
eyesportshop-linea-sport-centotrentuno

La corsa francese, giunta alla 53ª edizione, conta di tre frazioni in linea tutte molto impegnative (tutte oltre 3 mila metri di dislivello): la prima tappa prevista per domani (19 febbraio) prevede 186 km da Biot a Gourdon con tre passaggi e arrivo sul GPM di 2ª categoria di Col de Gourdon (14 km al 4% medio). La seconda tappa con il circuito di Fayence (168,9 km) con altri 2 GPM tosti e il traguardo posto dopo una rampa con pendenza media del 9,8%. La terza e ultima giornata è forse la più dura: arrivo non in salita, ma preceduto da 3 GPM di 1ª categoria, Col Saint Roch, Col de Braus e Col de la Madone de Gorbo.

Insieme al sardo (dorsale numero 71) ci saranno come compagni di squadra gli australiani Clarke e Power, i belgi Armèe e Claeys, l’austriaco Gogl, il ceco Vacek e il polacco Wisniowski. “È un’altra gara entusiasmante per iniziare la stagione- le parole del DS Sans Vega-. Tre tappe, tutte piuttosto dure e con una lista partenti di qualità; quindi sarà una gara di altissimo livello. Vogliamo fare una gara di buon livello e anche usare la gara come preparazione finale, per alcuni ragazzi, che saranno alle classiche in Belgio, le prime della stagione. Ovviamente come squadra ci sforziamo di avere sempre successo, e questo sarà il nostro obiettivo. Se possiamo farlo cercheremo un buon risultato, sarebbe eccellente per la squadra e per il buon inizio che abbiamo già avuto in stagione”. Parco partenti di altissimo livello con i vari Quintana, Mollema, Ciccone, Pinot, Herrada, Thomas, Geoghegan Hart, Fuglsang, Rui Costa, Woods e Latour.

Matteo Porcu

TAG:  Fabio Aru
 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti