Fabio Aru in allenamento

Tour du Var: Fabio Aru chiude vicino al gruppo di testa

È partita con la Biot-Gourdon di 186 km l’edizione numero 53 del Tour des Alpes Maritimes et du Var che vede tra i partecipanti anche Fabio Aru: il villacidrese della Qhubeka-Assos, in teoria in appoggio al capitano deisgnato Clarke, ha chiuso al 31° posto la prima frazione vinta dall’olandese Bauke Mollema. 

La cronaca: Fuga iniziale di Cabedo (Burgos), Maurelet (St-Michel), Vergaerde (Alpecin) e Wirtgen (Bingoal) poi raggiunti dopo pochi km da Jeremy Leveau (Roubaix Lille Metropole). Il vantaggio dei cinque è stato controllato dal gruppo tirato principalmente dalla INEOS-Grenadier con Vergaerde che scatta da solo poco prima del secondo dei tre passaggi sulla salita finale del Col de Gardon. Il belga viene ripreso dal plotone a 300 metri dalla sommità della cima e il plotone è di nuovo compatto ai -25 km dal traguardo.  A provarci poi è stato Oliver Naesen, ma INEOS e Trek hanno chiuso il tentativo del belga dell’AG2r-Citroen facendo un grande ritmo negli ultimi chilometri. A scattare è stato successivamente Pacher della B&B, ma il suo tentativo viene annullato ai -3 km e il gruppo principale si è giocato la vittoria nell’ultimo km. A vincere è stato l’olandese Mollema (Trek) sul belga Van Avermaet (Ag2R-Citroen) e Madouas (Groupama-FDJ): nel gruppetto principale a 3″ hanno chiuso due uomini Qhubeka, Clarke e Armèe mentre il sardo ha chiuso subito dietro staccato di 16″ in 31ª posizione.

La classifica generale ricalca quella della tappa. Domani (sabato 20 febbraio) il circuito di Fayence di 168,9 km con la rampa finale di 1,2 km (quasi 10% medio) preceduta da altre salite tra le quali il Col de Mons.

Matteo Porcu

TAG:  Fabio Aru
 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti