agenzia-garau-centotrentuno

Dinamo, quanti errori! Sassari cade ad Ankara

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Arriva una sconfitta per la Dinamo Sassari nella seconda giornata del Gruppo A di Champions League.

Gli uomini di Pozzecco sono stati superati dal Turk Telekom Ankara in una gara dal punteggio bassissimo (64-56) e caratterizzata da tanti errori: ha vinto chi ha sbagliato meno, ovvero la squadra di Burak Guren che prosegue imbattuta il girone. Per il Banco di Sardegna è arrivato il secondo KO stagionale dopo quello casalingo di Trieste in campionato prima della pausa.

La cronaca: Primi minuti del quarto in cui le squadre trovano con fatica la via del canestro, complici i tanti errori al tiro: i padroni di casa provano lo strappo a metà del primo parziale con le triple di Campbell e Hunter che costringono al timeout Pozzecco. Sassari reagisce col canestro di Bilan e la schiacciata di Evans, ma subito dopo sale in cattedra il gigante franco-senegalese Fall che domina nel pitturato e infila un parziale di 6-0 che chiude praticamente i primi 10′. I sardi proseguono a tirare con basse percentuali e Ankara, pur non entusiasmando, vola oltre la doppia cifra di vantaggio: soltanto in chiusura dei primi due quarti la Dinamo ritrova un po’ di punti, ma solo dalla lunetta sfruttando i tanti rimbalzi offensivi concessi dai turchi che chiudono sul +12 a metà gara.

La difesa biancoverde svolta, Pierre apre il terzo periodo con due triple e il Banco si riporta a -6: si scalda anche Evans, tripla su assist di Spissu e rubata con contropiede per un parziale di 5-0 che rimette in discussione tutto. Pochi secondi dopo il primo vantaggio della gara sassarese ancora con l’ala canadese che  infila il suo terzo canestro consecutivo da oltre l’arco. Ankara rimane fossilizzata a quota 38 per quasi 7′ e chiude il parziale di 16-0 con la tripla di Wiltjer: da quel momento è un continuo botta e risposta con i padroni di casa che chiudono avanti di 3 all’ultimo mini-intervallo col movimento in post di Johnson. Nel quarto finale la Dinamo riprende a sbagliare e Ankara prova a scappare con un 9-0 di parziale: Sassari ci prova negli ultimi minuti, McLean segna in contropiede e poi serve Spissu che da oltre l’arco firma il -4 con 90″ da giocare. Campbell segna il jumper dalla media, il playmaker sardo ci riprova dalla distanza, ma stavolta il ferro gli dice no: Evans perde palla, commette fallo su Wiltjer e scorrono di fatto i titoli di coda.

Matteo Porcu

Turk Telekom Ankara-Dinamo Banco di Sardegna Sassari 64-56 (21-13, 17-13, 9-18, 17-12)

Ankara: Safak Edge 2, Guven 4, Johnson 2, Kaya, Turen 3, Baygul 5, Bayrak, Besol, Hunter 14, Campbell 12, Fall 10, Wiltjer 12. Coach: Burak Guren

Sassari: Bilan 4, Evans 18, Pierre 13, Spissu 3, Vitali 3, Jerrells 2, McLean 9, Gentile 4, Sorokas, Devecchj, Bucarelli, Magro. Coach: Gianmarco Pozzecco.