agenzia-garau-centotrentuno
ciclismo-fabio-aru

UFFICIALE | Fabio Aru riparte dalla Qhubeka-ASSOS

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Tolti tutti i dubbi, Fabio Aru ha scelto la Qhubeka-ASSOS per la stagione 2021: il villacidrese dopo i tre anni bui alla UAE Emirates cerca di rilanciarsi con la maglia del team sudafricano diretto da Douglas Ryder.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Il Cavaliere dei Quattro Mori rimarrà così nel circuito World Tour con il ruolo di capitano delle corse a tappe insieme a Domenico Pozzovivo; rimarranno alla Qhubeka altri ciclisti di primo ordine come il campione europeo e italiano Giacomo Nizzolo, Max Walscheid,  Andreas Stokbro, Michael Gogl, Dylan Sunderland e Victor Campenaerts. Una squadra dal sapore internazionale, ma con tanti italiani al suo interno: tra questi anche l’ex professionista Daniele Nardello, collaboratore del marchio svizzero di abbigliamento e molto vicino alla squadra di Douglas Ryder negli scorsi giorni si era detto fiducioso per l’ingaggio del sardo: “Abbiamo fiducia di avere con noi Fabio Aru. Se fosse per me lo prenderei subito, ma non decido io: lo farà il team manager Douglas Ryder insieme allo staff tecnico e alla proprietà. Per me Fabio è un corridore che merita un’altra chance. Ha avuto parecchie difficoltà, ma ha un potenziale di primo livello: i risultati che ha avuto non sono arrivati per caso”- le sue parole a La Gazzetta dello Sport di qualche giorno fa.

Ora l’ufficialità è arrivata e anche le prime parole da nuovo ciclista della Qhubeka: ” Sono assolutamente felice di entrare a far parte del Team Qhubeka ASSOS la prossima stagione e molto grato a Douglas Ryder che mi ha accolto nella sua squadra. Quando è nata la possibilità di firmare per la prima volta, e poi dopo aver parlato con Douglas e altri membri del team, ho sentito immediatamente che questo era un ambiente di cui volevo far parte. Ho anche osservato da vicino il lavoro della Qhubeka Charity e quello che fanno è incredibile. Alcuni dei miei nuovi colleghi mi hanno detto del potere e dell’impatto che ha avuto su di loro andare a una cerimonia di distribuzione di biciclette . Questo mi ha fatto capire l’impatto che la bicicletta ha avuto nella mia vita e il potere che può avere per gli altri. Non vedo l’ora di avere questa opportunità anche in futuro. Negli ultimi anni non ho raggiunto tutto il successo che speravo e quindi userò questo nuovo passaggio per attingere ad alcuni dei semplici fattori che mi hanno visto raggiungere quei risultati, poiché so di essere capace di nuovo di un simile successo. A Questo punto della mia carriera, il Team Qhubeka ASSOS è il posto perfetto per me per farlo e sono molto grato per l’opportunità che mi hanno fornito per contribuire alla loro eredità e per costruire su quel fantastico lavoro che hanno fatto in passato“.

TAG:  Fabio Aru
 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti