UFFICIALE | Il Cagliari si separa dal DS Carli

Giornata di grandi cambiamenti nella società rossoblú. È arrivata l’ufficialità anche del divorzio tra il Cagliari Calcio e il direttore sportivo Marcello Carli, dopo quella della scelta di Eusebio Di Francesco come nuovo tecnico-manager della prima squadra.

Il toscano, arrivato nel 2018 in Sardegna per sostituire Giovanni Rossi, lascia dopo due anni, di seguito il comunicato ufficiale della società: ” Il Cagliari Calcio comunica di aver sollevato Marcello Carli dal ruolo di Direttore Sportivo della prima squadra. Nell’Isola dall’aprile 2018, Carli è stato capace di trasmettere da subito all’ambiente tutta la sua grinta e determinazione. Il Club ringrazia il Direttore Carli per quanto fatto in questi anni in Sardegna, per l’impegno profuso e la dedizione dimostrata, augurandogli tutto il meglio per il proseguimento della sua carriera”.  

AL BAR DELLO SPORT

guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Mao
Mao
03/08/2020 14:59

Giusto ripartire da un foglio bianco con rinnovato entusiasmo sperando che sia la volta buona

Marco Pignotti
Marco Pignotti
In risposta a  Mao
03/08/2020 17:30

Carli è un bravo DS ha trovato nandez, si è fatto prestare Pellegrini e Ninja, ha costruito un ottimo centrocampo, ovvio se a gennaio la squadra scoppia e il presidente non prende nessuno dove vuoi arrivare.

Casteddu Matt
Casteddu Matt
In risposta a  Marco Pignotti
03/08/2020 18:33

Non credo che il Pres non prenda nessuno dato che il mercato lo fa il DS

federicalfre
federicalfre
In risposta a  Marco Pignotti
03/08/2020 19:00

Sono d’accordo che Carli è un ottimo DS, ma evidentemente i rapporti tra lui e il presidente si sono deteriorati definitivamente ed è logico che in questi ci sia un’interruzione del rapporto lavorativo. Non c’è nulla di strano che avvenga questo.

Last edited 1 mese fa by federicalfre
Danilo
Danilo
In risposta a  Marco Pignotti
03/08/2020 20:21

Oddio, Nandez lo ha trovato Cossu, il Ninja lo ha convinto Giulini personalmente. Probabilmente si è occupato di Rog e Pellegrini. In ogni caso, a me non dispiaceva, ma è solo una sensazione a pelle visto che nessuno di noi precisamente bene se abbia lavorato bene o no. Mi preoccupa, piuttosto, che sia stato sostituito da Cossu …