agenzia-garau-centotrentuno
Ethan Happ contro Morse| Foto Luigi Canu

Una Dinamo Sassari spenta e acciaccata cade a Varese

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Si è interrotto al Pala Masnago il filotto di vittorie consecutive della Dinamo Sassari: il fanalino di coda Varese punisce un Banco di Sardegna orfano degli infortunati Bendzius e Treier conquistando due punti importanti per rientrare nella corsa salvezza.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

La Cronaca: C’è Kruslin in quintetto vista l’assenza di Eimantas Bendzius e le condizioni non ottimali di Treier a causa di un problema alla caviglia. Avvio favorevole agli ospiti che sfruttano bene il gioco interno con Bilan, Burnell ed Happ uscito dalla panchina. Il primo vero strappo arriva sul finire del primo quarto, ma la coppia Douglas-De Nicolao riporta i biancorossi sul -4 alla prima sirena. In avvio del secondo parziale nuova fiammata Dinamo, Happ inchioda a una mano ed è nuovamente +9 con timeout immediato di coach Bulleri. Tre triple di fila riportano la Openjobmetis sotto, Strautins firma il -2 dall’angolo e Douglas firma addirittura il sorpasso sempre dall’arco. I padroni di casa provano a scappare, ma Happ e poi la prima tripla di Sassari di Gentile erodono il gap per il 41-39 che manda tutti negli spogliatoi.

Dopo l’intervallo lungo la Dinamo ritrova il tiro dalla distanza e aumenta l’intensità difensiva, le triple di Kruslin e Spissu segnano il sorpasso: non cambia però il registro del match con i biancoblù che continuano a faticare e Varese che è brava ad approfittare delle difficoltà avversarie e chiudere ancora avanti all’ultimo mini-intervallo (62-56). Il quarto finale inizia con un parziale di 8-0 sardo, Bulleri chiama timeout e i suoi rispondono con un controparziale di 9-0 chiuso dai liberi di Spissu. È proprio il numero 0 a caricarsi la squadra sulle spalle, ma la tripla di Scola e l’ennesima persa della gara di Sassari regalano il massimo vantaggio a Varese sul +8, poi ritoccato a 10 sui liberi di Douglas con 2’27” da giocare. La bomba di Katic riaccende delle timide speranze ma ci pensa Ruzzier a chiudere la pratica e sancire una vittoria importante per i suoi. Varese poi allunga nel finale e chiude a +15.

Matteo Porcu

Openjobmetis Varese – Dinamo Banco di Sardegna Sassari  89-74 (18-22, 23-17, 21-17, 27-18)

Varese: Scola 9, Douglas 22, Beane 4, Ruzzier 17, De Nicolao 6, Egbunu 6, Morse 8, Strautins 11, Ferrero 6, De Vico

Sassari: Bilan 15, Burnell 7, Kruslin 4, Spissu 19, Gentile 7, Happ 15, Treier, Katic 7, Chessa, Gandini, Re, Martis. Coach: Pozzecco

Arbitri: Vicino, Quarta e Pierantozzi

 

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti