agenzia-garau-centotrentuno
atleticouri

Uri-Trastevere a porte chiuse, la società: “Amareggiati dalla scelta del Comune”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Sarà posticipato, molto probabilmente, il debutto dell’Atletico Uri davanti ai propri tifosi: la gara di Coppa Italia contro il Trastevere infatti sarà giocata a porte chiuse.

Il mancato svolgimento della gara davanti al pubblico del Ninetto Martinez deriva dalla scelta presa dal primo cittadino Lucia Cirroni di non emettere l’ordinanza in deroga per autorizzare lo svolgimento delle partite, che serve per il dellespletamento delle procedure per il collaudo da parte della Commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo – CCVLPS. Secondo quanto comunica l’amministrazione comunale: “L’impianto sportivo comunale è privo dell’agibilità ex art. 80 T.U.P.S. e quindi, con le conseguenti limitazioni relative al pubblico, si consente la disputa delle gare a porte chiuse”. 

La denuncia è arrivata dal club giallorosso: “Apprendiamo con grande stupore e infinita amarezza la decisione della Sindaca. Apprendiamo che, a sole 24 ore dalla gara di Coppa Italia, l’amministrazione comunale avrebbe dato incarico ad un professionista per ..rispondere alle osservazioni rilevate dalla L.N.D. per la serie D, prima fra tutte l’ottenimento del C.P.I. e quindi l’agibilità dell’impianto sportivo. La nostra PEC, con la quale si comunicavano le difformità riscontrate in seguito al sopralluogo effettuato il 12 luglio scorso da parte dei funzionari della L.N.D, era però stata inviata da noi in tempi congrui, esattamente lo scorso 24 luglio. A poco più di 24 ore dalla gara, sarebbe ancora possibile risolvere il problema. Come avviene in tutti i comuni limitrofi infatti – basterebbe una rettifica della decisione conseguente a una assunzione di responsabilità da parte della nostra prima cittadina. Ci auguriamo che ciò possa avvenire per il bene di tutti coloro a cui stanno a cuore i colori giallorossi. Dietro il lavoro di tecnici e dirigenti ci sono tanti sacrifici, economici e personali”. 

La Redazione

TAG:  Serie D
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti