Vendetta Friburgo, il “Cagliari B” cade 4-1

Si è conclusa con una sconfitta la seconda delle due amichevoli a Friburgo del Cagliari (CLICCA QUI per il report della prima gara)

Poche cose positive nella seconda gara per Rolando Maran che ha scelto di usare il 3-5-2 nel secondo test, cambiando ovviamente 11/11 della formazione schierata nel primo incontro: alla fine il risultato finale è 4-1 per i padroni di casa che hanno cancellato lo 0-1 della prima gara. Da segnalare il mancato utilizzo di Filip Bradaric da parte del mister trentino: può essere un segno di una possibile partenza?

Inizio favorevole ai rossoneri con Rafael che prima para a terra la conclusione di Sallai e poi si supera su un colpo di testa di Holer su azione di calcio d’angolo. Al 4′ il gol del vantaggio rossoblu: errore clamoroso di Thiede in disimpegno, sul pallone si avventa Cerri che in scivolata lo mette dentro la porta sguarnita. Il pareggio dei padroni di casa giunge al 15′: palla da sinistra toccata da Ravet che taglia fuori la difesa e trova Holer appostato sul secondo palo lesto a depositare in rete. Al 21 grosso brivido per Rafael che vede sbattere sul palo il collo pieno di Rudlin dal limite dell’area. Cinque minuti dopo il Friburgo ribalta il risultato: lancio lungo verso Holer, la sfera colpisce i piedi di Pajac e si trasforma in un assist perfetto per l’attaccante che fredda Rafael. A poco più di un giro d’orologio dopo arriva anche il 3-1 tedesco: calcio d’angolo dalla sinistra e Koch svetta su tutti per mettere alla sinistra di Rafael. La reazione sarda è affidata a Ragatzu che trova la parata di Thieder, ma è il Friburgo a sfiorare il poker sulla traversa di Abrashi.

Inizio ripresa sempre a tinte rossoneri che provano più volte a segnare il quarto gol: qualche imprecisione e almeno due interventi di Rafael evitano il peggio: il portiere brasiliano Capitola al 57′ quando riesce solo a respingere il diagonale di Holer e non può niente sul Tap-in di Schlotterback. La gara si trascina senza grandi emozioni e senza affondi da parte dei rossoblu che rischiano di subire il quinto gol all’80’ sul diagonale stretto di Holer che sfiora il palo. Nel finale squillo di Marko Pajac che calcia col sinistro verso Thiede che riesce ad alzare sopra la traversa. A pochi istanti dalla fine attimi di paura per Simone Pinna che ha subito un infortunio alla caviglia che a primo impatto sembrava molto serio: il terzino di Zeddiani è però riuscito a lasciare il campo sulle sue gambe proprio mentre l’arbitro ha sancito col triplice fischio il finale.

Friburgo-Cagliari 4-1 [ 4′ Cerri (C), 15′ e 21′ Holer (F), 28′ Koch (F), 57′ Schlotterback (F)

Friburgo: Thiede, Schlotterback, Abrashi, Holer, Ravet (72′ Leopold) , Gondorf, Sallai (67′ Kath) , Koch (61′ Kammerbauer) , Tempelmann, Nieland (67′,Kleindiens) Rudlin (72′ Barbosa).

Cagliari: Rafael, Pinna, Romagna, Walukiewicz, Pisacane, Pajac, Biancu, Cigarini (83′ Lombardi), Deiola, Cerri (83′ Gagliano), Ragatzu.

Sponsorizzati