Nuovo vertice tra industriali e pastori

Nuova riunione in Prefettura a Sassari per il “Tavolo Sardegna”, con i rappresentanti delle istituzioni e del settore caseario, produttori e pastori

Revisione dello statuto e del disciplinare del Consorzio, nomina di un nuovo manager e l’esigenza di condividere dati certi sulla produzione del latte e del formaggio, così da affrontare le problematiche dovute alle quote latte. È quanto emerso dalla riunione di questa mattina in Prefettura a Sassari del cosiddetto “Tavolo Sardegna”, per avvicinare le esigenze del Consorzio di tutela per il Pecorino Romano a quelle dei pastori, così da arrivare a un accordo per la vertenza latte. Presenti alla riunione – che ha sancito la partenza di un “cantiere unitario per il rilancio della filiera” – il capo di gabinetto del Ministero delle Politiche Agricole, Luigi Fiorentino, il prefetto di Sassari Giuseppe Marani, una rappresentanza degli industriali del settore caseario sardo, il Consorzio di tutela del pecorino romano, Coldiretti, Legacoop Sardegna, Assolatte, e una delegazione dei pastori. Al termine della riunione Fiorentino si è impegnato a organizzare una nuova giornata di approfondimento del tema, mentre il Tavolo verrà riconvocato con le nuove proposte di modifica allo statuto del Consorzio, insieme a nuovi dati.