Vuelta, per Aru una partenza da incubo

È Partita con la cronosquadre di Salinas de Torrevieja la Vuelta a España 2019.

La frazione inaugurale è andata all’Astana che ha completato i 13,4 km completamente piatti in 14’51”, precedendo di 2″ la Deceunick Quickstep e la Sunweb di 5″. La maglia rossa va quindi sulle spalle del capitano del team kazako, Miguel Angel Lopez, il primo a tagliare il traguardo della propria squadra.

Giornata da dimenticare per la UAE Emirates di Fabio Aru: il sardo e alcuni suoi compagni sono finiti a terra (fortunatamente senza conseguenze) a causa di una pozza d’acqua, arrivando al traguardo con un ritardo di 1’07”: un vero peccato considerato anche il fatto che il team di Saronni perdeva all’intermedio solo 9″ dall’Astana. Il villacidrese è stato una delle tante vittime di un percorso molto insidioso che ha causato tante cadute, come quella di gruppo della Jumbo Visma di Primoz Roglic, che ha limitato a 40″ il proprio svantaggio.

Domani (domenica 25 agosto) la prima frazione in linea con la Benidorm-Calpe di 200 km che propone un percorso mosso che potrebbe favorire qualche azione da lontano.

TAG:

Sponsorizzati