WRC, a Marrone-Fresu il primato tra i sardi

Sono sempre tra i più attesi a bordo strada e spesso il maggiore entusiasmo è tutto per loro. Gli equipaggi di casa del Rally Italia Sardegna hanno come sempre ben figurato nella rassegna iridata.

La prima posizione tra gli equipaggi isolani è andata a Francesco Marrone e Francesco Fresu del Team Autoservice Sport che hanno piazzato la propria Peugeot 208 T16 al 29º posto assoluto e sul terzo gradino del podio di Gara 2 del Campionato Italiano Rally . Il pilota di Buddusó, sempre presente nella tappa italiana del mondiale da quando si disputa sugli sterrati sardi, ha disputato una gara accorta, scatenando il tifo di casa soprattutto nelle speciali del Monte Acuto: un problema meccanico li ha però fatto saltare le ultime due prove del sabato di Alá dei Sardi e Monte Lerno, senza però inficiare il primato tra i sardi grazie alla regola del Super Rally. Marrone-Fresu succedono nella speciale classifica riservata ai sardi a Giuseppe Dettori e Carlo Pisano che si sono ritirati definitivamente nell’ultima giornata a causa di un problema meccanico, dopo aver mostrato ottime doti velocistiche nelle giornate precedenti: per la coppia del Team Autoservice Sport il rally non era iniziato nei migliore dei modi dopo aver coricato su un fianco la propria Skoda Fabia R5 nella super speciale di Ittiri.

Seconda posizione tra i sardi per Giovanni Martinez e Marco Demontis che hanno concluso in 35ª posizione assoluta. Una gara di assoluto rilievo quella del giovane pilota di Alghero e del navigatore di Santa Maria Coghinas che hanno spesso viaggiato sui tempi dei piloti del Mondiale Junior che utilizzavano anche loro una Ford Fiesta R2. Poco meno di un minuto hanno separato le Peugeot 208 R2 di Michele Liceri-Salvatore Mendola e Andrea Gallu-Giuseppe Pirisinu: i due equipaggi partecipanti al Campionato Italiano Rally Terra hanno disputato l’intero rally (il CIRT prevedeva solo il giovedì e venerdì), portando a casa preziosi punti e l’enorme soddisfazione di aver visto l’arrivo di Alghero. Pedana finale anche per Leoni-Arca e Donadio-Barbaro che sono rientrati in gara grazie al super rally.

Ritiri invece per Leoni-Tocco, Tali-Salis, Bitti-Frau (uscita di strada) e Pusceddu-Cottu: una toccata ha mandato KO la Skoda Fabia di Pablo Biolghini, navigato dal coequipier di Padru Stefano Pudda.

Matteo Porcu

TAGS:

Sponsorizzati