Walter Zenga | Foto Luigi Canu

Zenga: “Cagliari, fa ancora male. Cigarini? Lo farei giocare”

L’ex tecnico di Cagliari e Crotone Walter Zenga ha parlato all’anti-vigilia della gara che metterà di fronte le due compagini rossoblù alla Sardegna Arena: sulle colonne de L’Unione Sarda, l’Uomo Ragno è tornato sul suo periodo in Sardegna.

“Mi sento come un fidanzato mollato senza un perché. Fa ancora malissimo. Ho lanciato tutti i giovani a disposizione e avuto a disposizione Nainggolan solo per due partite e qualche spezzone. In quelle gare abbiamo fatto bene. Ma il calcio è una ruota che gira. Forse fin dall’inizio non c’era la volontà di andare avanti insieme. Resta amarezza, stavo bene a Cagliari. Rispetto però la scelta. Di Francesco? Ha fatto bene, mica viene dalla luna. Mi sarei però aspettato una sua chiamata, mi è dispiaciuto.  Cigarini? Sono state cose di spogliatoio, quel che è successo rimane tra noi. Dovessi ritrovarlo lo farei giocare, perché vale. Non ci siamo capiti, ma è stata una scelta mia. Vorrà dimostrare che vale”.

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
salvatore
salvatore
23/10/2020 16:27

Dispiace per Zenga, ma come ha detto Lui probabilmente non c’erano i presupposti per continuare ma già fin dall’inizio si era capito tutto.
Quando prendi un allenatore e gli dici che in 13 partite deve portare una squadra che non vinceva mi pare da 12/13 partite al settimo posto, allora si capisce subito qual’è il tuo futuro.
Forse era meglio a quel punto prendere Di Francesco, ma questo è un’altro discorso.
Ad ogni modo tantissimi auguri a Zenga per il proseguo della sua attività.

Ivano Spiga
Ivano Spiga
23/10/2020 10:30

Mi spiace per Walter, è stato chiamato per farci dimenticare Maran, visto che aveva la tifoseria contro. Di Francesco è di un altro pianeta però…

Mao
Mao
23/10/2020 10:01

Ma basta parlare della fine del rapporto con il cagliari! Se ha fatto cosi’ bene altre societa’ penseranno a lui. Basta lamentarsi!