Zenga: “Rispetto per questo gruppo, stiamo dando il massimo”

Conferenza stampa della vigilia per Walter Zenga che ha incontrato i giornalisti ancora in maniera virtuale prima della gara con la Fiorentina di mercoledì 8 luglio (ore 19:30).

segui la diretta testuale della conferenza stampa con gli aggiornamenti automatici (senza ricaricare la pagina)

a cura di Roberto Pinna

Cosa chiedo al mio Cagliari? Paragone con il bivio che rappresentò la Fiorentina all’andata?

“Vorrei riproducessero le emozioni dell’andata con la Fiorentina ma sono partite non paragonabili queste con quella dell’andata”.

Momento difficile per incontrare la Fiorentina dopo un successo? Nandez e Rog sempre a mille, qual è il loro segreto?

“La Fiorentina ha una rosa di grandissima qualità, hanno Pulgar, Duncan, Chiesa, Ribery. Poi a volte le annate sono un po’ così e non rendi come potresti. Iachini è un amico e gli voglio bene. Nandez e Rog, questi sono giocatori che ogni allenatore vorrebbe e che fanno crescere tutta la squadra. Questo è un bel gruppo”.

Situazione difesa?

“Pisacane gioca con un’infiltrazione e gli devo già tanto. Non mi piace fare la conta di chi non c’è. Voglio essere ottimista”.

Impatto con i tifosi a Cagliari?

“Non sono nei social e quindi non lo so. Ho scelto di staccarli per non perdere tempo. Spero stiano capendo la voglia e i sacrifici che sta facendo questo Cagliari che sta provando a giocarsela con tutti. A me piace sempre riportare la mentalità che c’è in Inghilterra”.

L’alternativa a Nainggolan in mezzo al campo? E la situazione di Joao un po’ lontano dalla zona gol?

“Per cambiare Nainggolan ho Pereiro che sta recuperando. Joao per noi è un giocatore determinante, lui è sempre nelle azioni più pericolose. Non credo di dover cambiare nulla per lui, sta facendo bene. Ha un problemino che lo tiene fermo da un po’ ma niente di che”.

Quanto gli episodi contro l’Atalanta influiscono sulla sfida di Firenze?

“Zero. Perché in questo calcio non ha tempo per nulla. Se vinci non ha tempo per goderti i tre punti e se perdi devi già resettare la testa per una nuova sfida. Prepariamo la sfida alla Fiorentina stasera facendo la conta tra chi ha recuperato meglio”.

Livello fisico in calo?

“Questi sono numeri e basta. Dipende da come li leggiamo. Abbiamo corso più dell’Atalanta e del Bologna a livello fisico. Questa squadra non è stanca, i numeri vanno analizzati anche in maniera corretta. Noi abbiamo giocato in 10 contro la squadra più forte del campionato. Guardiamo le cose in senso positivo, i ragazzi si stanno facendo il mazzo e pure giocano anche con dei problemi muscolari. Questi ragazzi meritano più rispetto”.

Come esce il Cagliari dalla sfida all’Atalanta? 

“Ho scelto di parlare oggi perché ho perso e ho deciso di parlare. Ogni tanto si può anche cambiare schema. Usciamo dagli stereotipi e dagli schemi fissi. Mi spiegate cosa ci diciamo tutte le settimane? Guardando alla gara con i nerazzurri ripartiamo dai primi 20 minuti dove abbiamo avuto anche più occasioni dell’Atalanta. Non dimentichiamoci del gol annullato, una rete brutta da annullare scusando il gioco di parole. E poi abbiamo fatto una gara importante in 10 contro il miglior attacco della Serie A. La squadra a me è piaciuta contro l’Atalanta. Così come mi era piaciuta a Bologna. Io sono uno che lavora sui dettagli. In questo periodo è più avvantaggiato di me chi ha lavorato da mesi con la squadra”.

Le condizioni di Nainggolan?

“Lui è un top player e sa come gestirsi quindi non ci sono problemi, la differenza tra i grandi giocatori e altri è questa”

Finale di stagione con obiettivo settimo-ottavo posto?

“Pensiamo solo alla partita di domani che è la cosa più importante. La partita da affrontare più importante è sempre quella che viene”.

16.48 –  Ancora pochi minuti e vi daremo in diretta le parole dell’Uomo Ragno che vorrà trovare riscatto subito in campionato ma che deve fare attenzione alle assenze in difesa (Carboni per squalifica, Ceppitelli e Pellegrini per infortunio) e ai problemini di Nainggolan a centrocampo

16:35 – Amici di www.centotrentuno.com Buonasera, stiamo per raccontarvi la conferenza stampa di Walter Zenga: Cagliari subito in campo a tre giorni dalla sconfitta con l’Atalanta, all’orizzonte la sfida dell’Artemio Franchi con la Fiorentina di Beppe Iachini.

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti