agenzia-garau-centotrentuno

#10 | Social-menefreghisti, non vi capirò mai…

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

I social hanno portato alla luce tantissime cose pessime di noi gente comune, arroganza, intolleranza, ignoranza e l’elenco potrebbe tristemente continuare per molte righe. Certo, hanno permesso anche di far emergere tante altre cose positive, ma non ora e non qui ne parlerò.

A me piacerebbe tanto sapere cosa porta le persone a dire che qualcosa non è interessante, a dar contro, a esprimersi per lo più su cose che odiano, non apprezzano, detestano. Se una cosa non interessa, si ignora, no? No. È assolutamente di vitale necessità dire che di qualcosa non ci importa e dirlo ripetutamente e in più contesti virtuali possibile, perché? Passi l’esprimersi negativamente, rimane una opinione e sebbene io preferisca sempre cercare qualcosa della quale dir bene, mi rendo conto di essere in netta minoranza perché di lamentele e deprecazioni è piena l’internet e così sia, amen. Ma perché esprimere il proprio menefreghismo che, per sua natura e definizione stessa, dovrebbe scaturire solo indifferenza? Perché? Ai post l’arda sentenza.

Gianni Lamberti

TAG:  S'Arrevesciu