#4 | Il ribaltone rossoblù

Nuovo appuntamento con la rubrica satirica di Centotrentuno.com curata da Miss Wanda.

Cagliari-Parma, la ribalta. Ennesima partita giocata senza sole. Oramai in casa giocare alle 15, come da copione, non si usa più. Ma abbiamo per caso, fatto un patto di sangue con l’Enel? Siamo diventati la versione sportiva di Twilight? O abbiamo finito la protezione solare? No perché, giocare sempre in questi orari, al freddo e al gelo, ci fa congelare pure le idee. E infatti, a guardar la formazione, pensi che si siano congelate anche quelle di Maran. E invece no. Guardi i primi 39′ e ti accorgi che il Cagliari di idee ne ha eccome, “rischiamo” in più occasioni di metterla dentro. Ma, come spesso accade nel calcio, per quelle maledette regole non scritte come “goal mancato, goal subito”, veniamo beffati da Kucka durante un attimo di “ricreazione” del Ceppi. Tieni botta…e poi la botta la prendi.

Continui a giocare, ci speri ed ecco l’altra botta: Pellegrini (noto anche Piccoli terzini crescono) è costretto a lasciare il campo per un infortunio, perché si sa, la Dea della fortuna è bendata, ma la Dea della sfiga ha dieci decimi. Cara Fortuna, visto che stiamo attraversando un periodo in cui avvengono passaggi di fasce (vedi Icardi), che ne diresti di prestare la tua alla sfiga, così eh, proviamo a vedere se funziona. Anche perché tra la altre cose, una bella botta di fattore Q non sarebbe male. Anche perché il nostro piccolo, portentoso terzino viene poi sostituito dal Greco. E lì ho avuto paura. Più di quando da piccola, vidi “L’esorcista” per la prima volta. Però si sa, non è finita finché non è finita.

Entra il Bulgaro, giochiamo con due punte e lasciamo che quella spuntata (Joao Pedro) arretri e…succede quello attendi con ansia da tempo: il Ribaltone. In mezz’ora sovvertiamo quello che sembrava un finale già visto. Pavoletti ci regala due perle, di cui UNA COI PIEDI (Incredibile amisci!!!) ed eccoci tutti a esultare finalmente come disperati. La partita sta per finire, Bradaric si “appoggia” a bordo campo per sostituire il nostro 10 do Brasil e accade l’inspiegabile. ROSSO, UN CARTELLO CHE NON POSSO! Eja, Joao: un cartellino che non puoi prendere al 91′!!! Perché eravamo sul finale, quel finale che stavamo attendendo e che ci stavi per rovinare…Pallottola Spuntata!

Ma abbiamo vinto ed è l’unica cosa che conta. Forza Cagliari!!!

Miss Wanda

Sponsorizzati