agenzia-garau-centotrentuno
nandez-cagliari-roma-sanna

Cagliari e il reintegro di Nàndez: giusto schierarlo da titolare?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

C’è stato un colloquio alla fine dell’allenamento del sabato tra Nandez e la società, più precisamente con il patron Tommaso Giulini. Incontro in cui El Leon avrebbe chiesto scusa al presidente per non essersi presentato lo scorso 7 agosto, dopo la convocazione per l’amichevole contro il Maiorca.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Scuse
Dalla conferenza della vigilia di Leonardo Semplici in vista della Spal emergono una serie di notizie. Innanzitutto il mea culpa del giocatore. Con il motorino ex Boca Juniors che nei giorni scorsi attraverso i propri canali social aveva chiesto scusa a compagni e tifosi ma non al club, ricordando anzi quella promessa fatta la scorsa stagione per una sua cessione in questa sessione di calciomercato. Parole sui social che non sono state gradite dalla società rossoblù, che hanno percepito la puntualizzazione come un’ulteriore mancanza di rispetto. E infatti contro il Pisa Nandez è rimasto fuori dai convocati per scelta societaria – per citare le testuali parole di Leonardo Semplici. Ieri ad Asseminello un nuovo incontro con Giulini, e questa volta le parti sembrerebbero aver trovato l’accordo per la pace. Una pace che resta temporanea perché Nandez vuole andare via e le casse del club rossoblù sperano in una sua congrua partenza.

Titolare?
La domanda che molti tifosi ora si pongono in casa Cagliari è una: Nandez deve giocare da titolare contro lo Spezia? E qui dare risposta univoca è più complesso. Semplici ha spostato l’ago della bilancia sulle sue scelte. “Sarò io a decidere se usarlo dall’inizio o meno”, ha detto il tecnico toscano in conferenza. Allenatore ex Spal che non appena ha avuto a disposizione Godin, nonostante i messaggi contrastanti sul futuro del Faraone arrivati dalle poltrone importanti in società, non ci ha pensato due volte a mandarlo in campo da titolare. Le prove di forza del “Il Cagliari è disposto a tenere Godin anche in tribuna” sono cadute in un amen. E lo stesso potrebbe accadere anche con Nandez. Il giocatore ha sbagliato, al di là di come la si possa pensare sulla vicenda, e un suo reintegro dopo una sola gara sullo “sgabello” sarebbe comunque un messaggio non esattamente di forza lanciato allo spogliatoio. Allo stesso tempo però Semplici ha la necessità di fare bene da subito, e senza usare troppi giri di parole, contro uno Spezia nuovo e fortemente condizionato dal virus e dai problemi di mercato in questo pre-campionato non fare risultato pieno potrebbe essere giustamente considerato una falsa partenza. Con una panchina che andrà comunque confermata e consolidata strada facendo per il fiorentino.

Tattica
Nandez titolare sì, Nandez titolare no. Nella decisione potrebbero influire e non poco i segnali arrivati fin qui sul campo. La coppia Walukiewicz-Zappa sia in amichevole che in Coppa Italia, pur nel rotondo 3-1 al Pisa, ha sofferto le sgroppate avversarie. L’inserimento di Ceppitelli al posto del polacco contro lo Spezia non sembra essere la cura ad ogni male e il dinamismo e i recuperi in fase difensiva di Nandez a questo gruppo rossoblù sembrano servire, e non poco. Insomma, per Semplici non sarà facile prendere una decisione finale. Tanti i fattori in ballo. Da una parte una società che non ha digerito i recenti mal di pancia e le prove di forza pubbliche dell’uruguaiano, dall’altra un messaggio da mandare allo spogliatoio senza però dimenticare gli indizi del campo che non permetteranno troppi errori a un Cagliari che non vuole rivivere le sofferenza della Serie A 2020-21.

Roberto Pinna

 

Al bar dello sport

27 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti