Bruno Conti in amichevole con l'Olbia | Foto Sandro Giordano

Cagliari Primavera: Conti predica nel deserto, delude Delpupo

Le nostre pagelle dei rossoblù dopo Cagliari-Milan, prima giornata del campionato Primavera 1 2020-21 e prima assoluta per Alessandro Agostini che da quest’anno sostituisce Max Canzi sulla panchina dei giovani sardi.

Cabras – 6 Qualche brivido specie palla tra i piedi. L’attenzione ballerina dei suoi terzini non lo aiuta.
Piga – 5 Prima sulla corsia di destra poco felice per l’ex Chions. Il Milan sfonda soprattutto sulla sua fascia e sul gol è leggero nel ripiegamento.
Boccia – 6 Salvatore di nome e di fatto. Il capitano è quello di maggiore esperienza e quando c’è da mettere una pezza è sempre presente. La solidità della passata stagione però nel reparto sembra lontana.
Cusumano – 6 Dove lo metti sta. Chiude bene e va meno in affanno rispetto ad altri. Ha un vantaggio: è uno dei pochi di fisico di questo Cagliari. (dal 88’ Palomba s.v).
Michelotti – 5.5 Si può dare di più. L’ex Torino spinge pochino e pecca in più di un’occasione in ripiegamento difensivo, specie nel secondo tempo.
Conti – 6.5 Con la 5 sulle spalle. Semplicemente il migliore dei suoi. Ogni tanto qualche brivido inutile, che chi ha confidenza nei piedi spesso si concede. Una traversa direttamente da calcio d’angolo. Per lui un buon inizio.
Kanyamuna – 5.5 Il solito falegname zambiano per almeno 45’. Su quel lato ci mette una pezza in più di un’occasione vista la giornata così così di Delpupo e Piga. Ma nella ripresa cala nettamente. (dal 62’ Zallu – 6 Esordio che non resterà negli annali di Asseminello però entra con dedizione ed è bravo a lottare nel momento di massima spinta rossonera).
Schirru – 6 Un Kanyamuna bianco. Lotta, corre ed è il primo a sacrificarsi. L’ex Under 17 sembra pronto per una stagione di pura passione.
Desogus – 6 Crea un paio di occasioni pericolose allargandosi sulla fascia ma fatica a tenere con continuità uniti i reparti. Quando la squadra avrà un gioco più solido le sue rifiniture torneranno utili. (dal 55’ Masala – 6.5 Acqua frizzante per una squadra che fatica a digerire l’inizio del campionato. Forse sarebbe servito da prima).
Delpupo – 5 Il guizzo c’è ma resta nei piedi. Da lui ci si aspetta molto di più e invece il talentuoso argentino stecca la prima da titolare e risulta uno dei meno positivi dei suoi. (dal 55’ Manca – 5.5 L’ex Muravera entra per fare a sportellate ma finisce più per prenderle che per darle).
Contini – 6 Sarebbe il migliore dei suoi ma gli manca una cosa che per un attaccante è tutto tranne che un dettaglio: il gol. Ha almeno 4-5 occasioni da rete ma sciupa un po’ troppo.

Allenatore: Agostini – 5 Bravo nel primo tempo a mettersi a specchio per compensare i soli otto allenamenti nelle gambe dei suoi. Ma nella ripresa i rossoblù crollano. La sua squadra fatica davvero tanto a costruire dal basso e si affida troppo alle sfuriate dei singoli.

Roberto Pinna

TAG:  Primavera 1
 

AL BAR DELLO SPORT

guest
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Adriano
Adriano
20/09/2020 09:17

Bravo Pinna, tutto giusto. Per me Agostini ha buttato più di un tempo con Delpupo. Forse sono disposizioni dall’alto (DiFra che lo vuole a destra), Canzi lo metteva al centro dell’attacco, altra musica. Da qualsiasi parte andasse l’avversario, lui gli sbatteva addosso. Contini, come l’anno scorso se la canta e se la suona: bravo a crearsi le occasioni ma bravissimo a sprecarle. Peccato, quello di saper segnare è una dote innata, difficile acquisirla.