Dinamo, Pierre regala il successo all’esordio

Vittoria thrilling per la Dinamo all’esordio in Champions League contro i lituani del Lietkabelis.

L’esordio europeo stagionale della Dinamo non è dei più facili: al Palaserradimigni arrivano i lituani del Lietkabelis, squadra che ha dovuto superare il turno preliminare per accedere alla competizione ma che negli ultimi anni ha saputo affermarsi in patria. La partita si dimostra subito molto equilibrata: gli ospiti si appoggiano a Brown, playmaker mortifero dall’arco, mentre Pierre si carica il Banco sulle spalle. I padroni di casa avrebbero diverse chance per tentare un allungo ma riemerge uno dei problemi visto domenica scorsa nella negativa prestazione contro Trieste: il tiro da tre. La Dinamo in due quarti porta a casa un 2 su 14 decisamente negativo, mentre il Lietkabelis si appoggia a Olujobi e Sakic. Il primo tempo si chiude 39-38 per Sassari.

La Dinamo rientra dalla pausa lunga con le polveri decisamente bagnate ed è in questo passaggio che Ken Brown prova a girare l’inerzia della partita a favore dei lituani. Bilan commette il quarto fallo con più di 15 minuti da giocare e complica la sitauzione a coach Pozzecco. Pierre canta e porta la croce, ma avrebbe bisogno del risveglio di almeno un’altra bocca da fuoco. Un accenno di vita di Jerrels e soprattutto Evans provano a dargli una mano. Sakic confeziona la sua doppia-doppia e consente ai lituani di tenere la testa avanti. Per cambiare di nuovo l’inerzia servono una stretta delle maglie in difesa e il definitivo risveglio di Curtis “Big Shot” Jerrels. La pessima gestione dei possessi offensivi nel finale rischia di rovinare tutto. Serve l’ennesima “magata” di Dyshawn Pierre per salvare il Banco. Al Palaserradimigni finisce 79-78 per la Dinamo.

LE PAGELLE

Spissu 5,5 – Torna in quintetto ma non riesce a essere decisivo.
Vitali 5 – Il tiro da tre continua a far cilecca e col passare dei minuti sparisce.
Pierre 7,5 – Tirato a lucido dopo la mezza uscita a vuoto di domenica. Ennesima prestazione totale.
Evans 6,5 – E’ nato per attaccare in movimento di fronte a canestro. Soffre la fisicità di Sakic.
Bilan 5,5 – Quando è concentrato è un fattore. Deve ridurre quei momenti in cui esce dalla partita.
Jerrels 6,5 – Ogni volta bisogna aspettarlo, ma stasera arriva, inesorabilmente.
Gentile 5,5 – Partita complicata ma nel finale da il suo contributo.
Sorokas 6 – Conferma l’impressione positiva della preseason. Utile nelle rotazioni.
McLean 5 – Deve essere più incisivo. Ha mezzi fisici e tecnici per riuscirci.
Devecchi sv
Bucarelli sv
Magro sv

Pozzecco 6,5 – Contro dei lituani con queste percentuali da tre la serata si mostra sin da subito difficile. Riesce a tenere la squadra mentalmente in partita e trova la stretta difensiva fondamentale per la vittoria finale.

Lello Stelletti

Sponsorizzati