agenzia-garau-centotrentuno
robinson-canu-dinamo

Dinamo Sassari, Le Pagelle | Robinson determinante, bentornato Mekowulu

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Una vittoria convincente e di squadra quella che la Dinamo ha ottenuto battendo la Fortitudo Bologna per 84-103. Questi i nostri giudizi:

Robinson: 8. Fondamentale. Parte dalla panchina ma quando Bologna accelera è lui che non lascia sprofondare la Dinamo. 7 punti nel parziale che riporta Sassari in avanti nel secondo quarto e nel secondo tempo continua ad essere il faro della squadra. Mette la parola fine alla gara con il terzo gioco da tre punti.

Logan: 7. Parte in quintetto ma è a dal secondo quarto che entra in partita e non ne esce più. Il Professore torna sui suoi livelli in attacco e insieme a Robinson guida la squadra nell’ultimo periodo.

Burnell: 5,5. Soffre Aradori in partenza, prova a mettersi in ritmo in attacco con una tripla poi però si perde, soprattutto a livello difensivo. I falli gravano sulla sua partita che finisce presto per scelta di Bucchi.

Kruslin: 6,5. Il croato ha un’altra faccia rispetto a Cremona e torna a prendersi responsabilità importanti in attacco e ad andare a muso duro in difesa sui piccoli avversari. Decisivo insieme a Robinson nella rimonta del secondo periodo.

Bendzius: 7. Inizia piano, poi sale d’intensità nel terzo periodo. Tre triple nel quarto che scavano il solco nel risultato che la Dinamo poi riesce a mantenere. Importante il suo contributo anche a rimbalzo.

Mekowulu: 7,5. Un altro giocatore. È vero che soffre Toté ma gioca forse la sua migliore partita in attacco per determinazione e presenza fisica. Nel secondo tempo soprattutto fa capire di poter diventare il giocatore visto a Treviso.

Treier: 5,5. Meno impattante rispetto alle ultime uscite, Bucchi gli concede minuti anche nell’ultimo periodo ma soffre troppo a rimbalzo.

Gentile: 6. Prova a dare il solito apporto in difesa, nel secondo quarto forza alcune giocate per tenere vicina una Fortitudo che prova a scappare. Nel secondo tempo perde un po’ i giri e Bucchi rinuncia al suo apporto nei momenti decisivi.

Diop: 6,5. Pochi minuti in campo per l’italo-senegalese che però è una delle chiavi del rientro nel secondo quarto. Aggressivo e sporco al punto giusto.

Devecchi: 6.  Pochi minuti in campo per il capitano ma di sostanza nel decisivo terzo periodo.

Chessa: sv.

Gandini: sv.

Bucchi: 7. Le parole dopo il post partita di Cremona sono state importanti. Il cambio di atteggiamento e di continuità anche nel gioco è parso evidente. La vittoria di squadra è arrivata ed è un segnale che può far bene per il futuro. Futuro di cui anche Mekowulu può far parte.

Matteo Cardia

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti