agenzia-garau-centotrentuno

Il Sondaggio | Cagliari, brio e talento: per i lettori Luvumbo deve restare

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
sardares
signorino

L’attesa è un sentimento che può assumere varie declinazioni. In quella dei tifosi del Cagliari si mischiano curiosità e tensione, mentre si aspetta di capire meglio quale futuro si potrà delineare, sul campo e fuori. Al momento, l’unica certezza è quella che è diventata un leitmotiv della società. I giovani di proprietà rappresentano la base da cui ripartire, per il resto tutto sarà da scoprire a poco a poco. Tra questi c’è soprattutto Zito Luvumbo. Un giocatore da cui potrebbero passare i destini del mercato, ma anche del Cagliari che sarà.

Voto

In tanti lo hanno paragonato a un diamante grezzo. Le proprietà nell’uno contro uno, il cambio di passo spesso letale, il rapporto con il gol ondivago ma positivo così come quello con l’ultimo passaggio. Dall’altra un carattere ancora da smussare, con le cadute troppo semplici che spesso hanno finito per indispettire i fischietti anche quando i contatti erano palesi. Di certo, Zito Luvumbo ha tagliato una fetta importante della torta salvezza, alla sua prima stagione in Serie A con la maglia del Cagliari. Con margini di miglioramento che restano ancora evidenti. Ed è anche per questo che qualche sirena si è già accesa e altre potrebbero accendersi nel corso del mercato estivo che solo a luglio prenderà definitivamente quota. Con la domanda sul rinunciare o meno al talento angolano che potrebbe diventare già preponderante in questa annata. Annata in cui il Cagliari non abbasserebbe le pretese al di sotto dei 20 milioni di euro (qui per leggere). Abbiamo chiesto però ai nostri lettori quale fosse la scelta eventuale da prendere. Se lasciar andare via il giocatore o metterlo al centro del progetto così come diversi altri elementi chiamati a una conferma nella prossima Serie A. Per il 74% dei votanti sarebbe proprio Zito Luvumbo il giocatore da cui ripartire nella stagione che verrà. Una maggioranza quasi schiacciante che pone al centro dell’attacco dei desideri proprio l’ex Primeiro de Agosto. Per il restante 26%, invece, sarebbe giusto lasciar partire il classe 2002 nativo di Luanda. Una scelta, secondo i lettori, che permetterebbe di finanziare un mercato in entrata che ancora però è presto per progettare. Prima c’è da scegliere quale guida tecnica sarà quella giusta per il futuro rossoblù. Il tassello principale per immaginare un domani in cui Luvumbo, almeno per i tifosi, dovrebbe esserci.

La Redazione

 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti