Eimantas Bendzius, e Gianmarco Pozzecco in Supercoppa | Foto Luigi Canu

LE PAGELLE | Bendzius brilla contro la Roma dei giovani

Dare un giudizio ai biancoblu dopo l’esordio in Supercoppa contro una Virtus Roma priva dei suoi cinque americani equivale a misurare l’impegno in un allenamento, ma nella prima serata ufficiale della Dinamo 2020-2021 non mancano le note liete. È stata la serata ideale per infondere fiducia a giocatori come Bendzius (MVP con 25 punti) e Burnell, quella sbagliata per Treier, che è uscito zoppicante dal campo, mentre non ci sono notizie ufficiali riguardo all’assenza di Gandini, che oggi avrebbe fatto un figurone.

Marco Spissu 7: talmente giudizioso da non sbagliare praticamente nulla. Chiude con 14 punti, due triple e 6 assist in 25′. 

Stefano Gentile 6: apre la danza delle triple, poi il Poz lo risparmia, lasciandolo in campo solo 14′.

Jason Burnell 7: domina sulle palle alte, rifila 5 stoppate e chiude con 16 punti e 7/11 dal campo. Peccato per quella schiacciata a una mano che si stampa sul ferro. 

Eimantas Bendzius 8: con l’assenza di Gandini il Poz lo prova a lungo da centro, ma è da dietro l’arco che si fa sentire di più: 6/12 e 25 punti a referto. Tutto ha inizio dopo un abbraccio consolatorio del coach, quello della foto in copertina.

Miro Bilan 8: la migliore prestazione è la sua, con 20 punti e 42 di valutazione in 24′, solo che non fa notizia. Il suo diretto avversario, Biordi, è alto 2.03 e l’anno scorso giocava in B.

Vasa Pusica 7: la prova è meno appariscente di quella all’esordio con Milano, ma è ancora una volta infallibile dall’arco (5/8) e eguaglia Spissu negli assist (6).

Filip Kruslin 7,5: solo 15′ in campo, i primi sotto tono, spaesato, poi una striscia di tre triple e passaggi vincenti. L’inizio in discesa ci voleva anche per lui. Ben arrivato. 

Giacomo Devecchi 6,5: il capitano ritrova finalmente il parquet, per ben 25′, con buone giocate difensive, una tripla, e quello sfondamento subito nell’ultimo quarto che manda in visibilio i compagni in panchina.

Kaspar Treier s.v.: è il primo a entrare dalla panchina, e il primo a uscire, zoppicando. 

Marco Antonio Re 6: gioca contro avversari del suo livello, i compagni sono bravi a trovarlo. 7 punti e due buoni recuperi. 

Nicola Accardo

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti