Luca Cigarini al lancio - Foto Emanuele Perrone

LE PAGELLE | Cigarini dispensa calcio, Ionita prezioso

I nostri giudizi sulla prestazione del Cagliari contro la Lazio.

Rafael 5: comoda parata in apertura su Immobile, poi è chiamato più all’uso dei piedi che delle mani per lunghi tratti. Fatica nelle uscite e non è per nulla reattivo in occasione dei due gol laziali.

Cacciatore 6: buono in copertura, anche in fase di spinta dà il suo con alcune incursioni che portano superiorità sull’esterno. Prestazione positiva, viene lasciato troppo solo nell’assalto finale.

Pisacane 6: tiene la difesa alta, pronto all’anticipo è bravo a non farsi attrarre fuori dalla linea da un Immobile spesso sulla trequarti. Nella prestazione però pesa il gol di Caicedo che lo sovrasta troppo facilmente sul gol.

Klavan 6,5: porta in campo la classica versione muro a cui aggiunge lucidità costante in fase di impostazione. Incolpevole su entrambi i gol.

Lykogiannis 6,5: sorpresa di giornata, gioca una partita praticamente perfetta di fronte a un Lazzari che va al doppio, ma che si ritrova a sbattere costantemente contro il fisico statuario del greco. Non accorcia sull’avversario e lo aspetta limitandolo praticamente sempre. Di negativo le imprecisioni in appoggio.

Nandez 5,5: aiuta Cacciatore, ma soprattutto si prende cura di Correa. Mette in campo la solita grinta che gli costa anche il giallo, diffidato termina oggi il suo 2019 rossoblù. Crolla alla distanza e lascia campo aperto ai raddoppi sugli esterni.

Cigarini 7,5: perfetto sia come filtro che soprattutto come regista. Non perde mai la calma, dispensa calcio a destra, a sinistra e per la maggiore in verticale in una linea immaginaria perfetta con Nainggolan. Esce lui e la squadra perde il controllo. (dall’80’ Oliva 5,5: non fa particolari errori, ma il suo ingresso dà comunque più campo agli avversari e meno tranquillità ai compagni)

Ionita 7: lavoro oscuro ma davvero fondamentale su Milinkovic Savic, toglie luce alle verticalizzazioni laziali e con Lykogiannis organizza una gabbia costante contro gli inserimenti biancocelesti. Prestazione sontuosa il cui peso si avverte non appena deve abbandonare il campo. (dall’83’ Faragò 5: pochi minuti, ma giusto in tempo per mancare il gol che avrebbe chiuso la partita, ma soprattutto per girarsi colpevolmente di schiena sul cross che porta al gol di Luis Alberto).

Nainggolan 7: inizia impreciso, sale con il passare dei minuti e rispetto ad altre gare è più presente come filtro difensivo. Strakosha gli nega il gol, anche se forse è un po’ troppo egoista nel provare la soluzione personale. Anima, corpo e testa di questa squadra, capitano vero con e senza fascia. Inspiegabile la sostituzione quando come a Lecce il suo carattere sarebbe servito. (dal 94′ Deiola SV: una spazzata e nulla più)

Joao Pedro 6,5: si sacrifica moltissimo nell’aiuto alla catena di sinistra e nel chiudere gli spazi per Luis Alberto e compagnia, a questo aggiunge l’assist di testa per il vantaggio. Prova a ripetere la sassuolata, colpo di testa di rapina, ma il portiere questa volta gli dice di no. Acerbi è bravo a negargli il raddoppio, è decisivo in difesa con un salvataggio sulla linea,

Simeone 7: il gol è una perla da vero centravanti, ma è nella presenza costante nel gioco che dimostra di essere un altro giocatore rispetto al recente passato. Solita partita di sacrificio continuo, decisivo nel far ripartire i compagni, non molla mai e segna pure, anche se le troppe corse incidono al momento di uccidere la partita.

Maran 6,5: gara preparata alla perfezione, poca pressione alta, furia dei giorni migliori, tatticamente eccellente con la chiusura costante delle linee di passaggio che avevano fatto la fortuna di Inzaghi fino a oggi. La prestazione di Lykogiannis è un premio a una scelta non scontata, la difesa compatta ma non catenacciara un marchio di fabbrica che anche oggi ha messo in luce organizzazione. Peccato per il finale, soprattutto per il cambio di Nainggolan e il non ingresso di Cerri che, probabilmente, avrebbe aiutato a soffrire meno nel finale.

Matteo Zizola

Accedi per commentare

Sponsorizzati