Stefano Gentile contro Logan | Foto Luigi Canu

LE PAGELLE | Dinamo: Burnell bello e continuo, bentornato Gentile!

I nostri giudizi sulla Dinamo Sassari vittoriosa contro Treviso 97-93.

Bilan 7 – La Dinamo si aggrappa a lui in alcuni momenti e lui risponde da campione quale è; implacabile nel pitturato, mezzo punto in meno per il tecnico preso in un momento delicato.

Burnell 7,5 – 35 di valutazione; basterebbe solo questo dato per descrivere la gara dell’ala, ma ci sono migliaia di piccole cose buone che non rientrano nelle statistiche. Freddo anche dalla lunetta quando il pallone pesava.

Bendzius 6,5 – Approccia come sempre alla grande le partite, poi sparisce un po’ dai radar: riemerge sul finale del terzo quarto con il buzzer beater che pareva mettere in discesa la partita della Dinamo. Presente anche nel concitato finale.

Spissu 6 – meno appariscente e meno decisivo del solito, ma come sempre ci mette lo zampino nelle vittorie biancoblù anche quando non segna. In panchina qualche minuto in più del solito visti i falli che lo limitano un po’ in difesa su Logan e Russell.

Gentile 7,5 – parte in quintetto con il compito di limitare l’eterno Logan: decisivo con due canestri in momenti delicatissimi e con la rubata nell’ultimo minuto che possiamo definire come la giocata della partita.

Tillman 6,5 – non ci siamo ancora nella metà campo difensiva, ma in quella offensiva è un vero spettacolo grazie alla sua mano morbida e la sua intelligenza nel trovare lo spazio giusto per fare male. In crescita.

Devecchi n.e. – 

Treier s.v. – sei minuti in campo dove non riesce a incidere.

Katic 6 – giocate scolastiche e ordinate, sempre pronto nel momento in cui il Poz lo mette in campo. Per oggi va bene così.

Kruslin 7 – partita solida quella del croato, impreziosita da tre triple che pesano sul risultato e l’economia della partita. Paga un po’ in rapidità contro Logan e Russell.

Gandini n.e. 

Re n.e. 

Coach Pozzecco 6,5 – Cambi continui difensivi e fluidità in attacco solo a tratti, la Dinamo prosegue con il suo percorso di crescita e cerca ancora continuità. Intanto è diventato il secondo allenatore più vincente della storia della società.

Matteo Porcu

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti