agenzia-garau-centotrentuno
clemmons-dinamo-canu

Le Pagelle | Dinamo: Clemmons e Gentile ci provano, Logan in giornata no

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

I nostri giudizi sulla Dinamo Sassari sconfitta a Brindisi 89-80 dall’Happy Casa di Vitucci.

Battle: 5. Meglio da guardia che da play. In attacco parte lento, poi prova a dare vita alla sua gara attaccando il ferro. È però discontinuo e troppo testardo negli ultimi minuti della partita.

Bendzius: 5. Segna due triple nel primo periodo poi sparisce, ritrovando il canestro solo nel terzo periodo. Dal lato difensivo fa fatica sia a uomo che a zona. Non una bella serata.

Burnell: 5,5. Fa enorme fatica in difesa su Gaspardo e trova poco ritmo in attacco, soprattutto nei primi due quarti. Prova a crescere di colpi tra terzo e quarto periodo, andando forte a rimbalzo ma alcune scelte sono poco lucide e la Dinamo ne risente.

Borra: 6. Gioca quattro minuti. Pochi ma con lo spirito giusto di chi sa di dover dare tutto ogni volta che mette piede in campo.

Chessa: sv. Non entrato.

Clemmons: 6,5. Non è ancora al meglio e si vede in alcune situazioni. È grazie al suo impatto negli ultimi due periodi però che la Dinamo può tornare in partita. Un segnale buono per il futuro.

Devecchi: sv. Solo 3 minuti in campo per il capitano.

Gandini: sv. Non entrato.

Gentile: 6. Parte forte con un assist e 4 punti di fila, ma col passare dei minuti soffre Perkins e spende due falli in pochi istanti. Apre nello stesso modo il secondo tempo e sembra in grado di trascinare la squadra, poi però la benzina finisce e si perde nel momento più importante del quarto periodo.

Logan: 5. Segna il suo primo canestro dopo 11 minuti in campo. Limitato da Gaspardo nei primi due quarti, poi da Chappell, manca come l’ossigeno alla squadra.

Mekowulu: 6. Servirlo è difficile nei primi minuti, poi si sblocca e a tratti diventa un problema serio per Brindisi ma non basta. In difesa fa bene ma nella tripla di Gaspardo che chiude la gara è troppo profondo in aiuto. Una scelta che si paga.

Treier: sv. Soliti pochi attimi in campo.

Cavina: 5,5. Il carattere non può bastare. La Dinamo fa tanta fatica a costruire tiri puliti per tutto il corso della gara e ha poco dalla panchina. Troppa insistenza sulla zona durante il momento più caldo di Brindisi che scava nel secondo periodo il solco determinante. Dovrà lavorare su alcuni lapsus difensivi che durante una gara contro una diretta concorrente per i playoff possono essere estremamente pesanti.

Matteo Cardia

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti