agenzia-garau-centotrentuno
mekowulu-dinamo

Le Pagelle | Dinamo, non si salva nessuno: disastro Mekowulu

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

I nostri giudizi sulla Dinamo Sassari sconfitta in casa dalla Pallacanestro Trieste di Franco Ciani.

Clemmons 4,5 – Un paio di fiammate e poi fa perdere le sue tracce.
Gentile 5,5 – Banks gli scappa da tutte le parti ma non è certo l’unico colpevole in una serata in cui la difesa è quasi inesistente. Nel finale un po’ di orgoglio a buoi ampiamente scappati.
Burnell 5 – Partita decisamente non all’altezza. Le statistiche non ingannino: sono numeri figli del quarto periodo di puro garbage time.
Bendzius 5 – È un tasto dolente. Alla fine tira fuori una prestazione non disastrosa ma il giocatore in cui si è trasformato è diverse volte meno efficace rispetto al passato.
Mekowulu 4 – Salta su tutte le palle vaganti ma è spesso impreciso quando c’è da far canestro e commette alcune ingenuità in fase difensiva. I due antisportivi sono l’immagine simbolo di questa partita.
Battle 5,5 – Dai primi due spunti palla in mano sembrava averne voglia. Forse andava percorso di più.
Logan 5,5 – Serve una sua tripla per porre fine alle secche iniziali del Banco. Spesso è il più attivo, e considerato che viaggia per i 39 non è un bel segnale se si guarda la squadra nel suo complesso.
Diop 5 – Partita utile a mettergli minuti sulle gambe e a poco altro.
Treier 5,5 – Soliti minuti di grinta: lotta a rimbalzo ma da solo non può certo risolvere tutti i problemi del mondo.
Devecchi 6 – In campo a inizio terzo quarto per spiegare il concetto noto come: “onorare la maglia”. L’auspicio è che più di qualcuno abbia preso appunti.
Gandini –
Chessa –
Borra –
Cavina 4 – Un enorme passo indietro per quanto riguarda la difesa e la continua sensazione che, palla in mano, il Banco spesso si trovi a improvvisare. AAA cercasi playmaker, e magari anche qualche idea da disegnare sulla lavagnetta, questa sconosciuta. Ribadiamo, il risultato non inganni: peggior prestazione stagionale, rianimata nei numeri solo da una Trieste che ha mollato l’acceleratore troppo presto.

Lello Stelletti

 

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti