agenzia-garau-centotrentuno

Le Pagelle | Olbia: Mancini letale dalla panchina, Ladinetti-Brignani lucidi e solidi

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Le nostre valutazioni sull’Olbia di Max Canzi dopo il pareggio contro la Virtus Entella che ferma al secondo turno di playoff promozione il sogno chiamato Serie B.

Ciocci 6 – di fatto non deve compiere nessun intervento, ma nell’unico tiro in porta viene trafitto da Karic da fuori area.
Brignani 6.5 – solido contro Merkaj, si prende spesso la responsabilità di avviare l’azione in uscita palla al piede.
Boccia 6 – si conferma a buoni livelli anche nel duello con Magrassi. (73’ S. Pinna 6 – entra con carattere proponendosi con continuità sulla sinistra proponendo qualche palla interessante a centroarea).
Emerson 6 – una leggerezza in retropassaggio rischia di rovinare i piani dopo pochi minuti di gioco. Ritrova immediatamente la lucidità e si fa sentire. (63’ Mancini 6.5 – qualche minuto per prendere le misure e alla prima occasione è letale nell’intervenire su una respinta debole di Borra. Lotta su tutte le palle vacanti ma senza più trovare la stoccata).
Arboleda 6 – lucido e ordinato in copertura, si vede poco nella metacampo avversaria. (80’ Chierico 6 – si piazza in mezzo al campo a fare il play per tentare gli assalti finali)
Ladinetti 6.5 – calamita e pulisce una caterva di palle contese, provando a rilanciare l’azione con lucidità. Prova più volte la botta da fuori area, ma stavolta non trova il colpo come ad Ancona.
La Rosa 6 – mantiene la posizione davanti alla difesa facendo buon filtro. (63’ Lella 6 – porta dinamismo e inserimenti negli spazi).
Travaglini 6 – parte esterno sulla fascia, chiude centrale di difesa senza mai perdere concretezza e lucidità.
Biancu 6 – parte bene facendosi trovare tra le linee, cala alla distanza e sparisce dai radar. (80’ Renault 6 – dalla destra propone un paio di cross che i compagni non concretizzano).
Ragatzu 6 – il mago prova più volte ad estrarre il coniglio dal cilindro, ma oggi non trova la giocata.
Udoh 6 – primo tempo giocato di nervi rimediando un’ammonizione e trovandosi spesso a contatto con l’arbitro. Ripresa alla ricerca della profondità e da un suo cross arriva il pareggio di Mancini.

All. Max Canzi 6 – la squadra ripete la buona prestazione di domenica ma gol dopo 15 secondi dall’inizio del secondo tempo scompagina i piani. Prova immediatamente a cambiare l’inerzia e il gol di Mancini lo premia per il coraggio ma, per quanto cerchi nuove soluzioni, dalla panchina mancano le opzioni. Chiude a testa alta eliminato dalla peggio classifica in regular season.


Claudio Inconis

TAG:  Olbia Serie C
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti