Max Canzi in panchina

LE PAGELLE | Porru fa il fenomeno e i Conti tornano

Le nostre pagelle dopo Pescara-Cagliari valevole per l’ottavo turno del campionato Primavera 1 vinto dai sardi allenati da Max Canzi per 4-1

Ciocci 6 Di fatto spettatore non pagante per gran parte dell’incontro. Si gode una traversa di Pavone sulla quale non avrebbe potuto nulla, nel lavoro sporco però dà sempre sicurezza ai suoi. Qualche incertezza nella ripartenza dal fondo. 

Porru – 7 Per 10 minuti si traveste da Maicon, fa una discesa di gran carriera sulla fascia e poi si regala un eurogol dalla distanza. Va detto che fa poche reti ma quasi tutte belle. Sta crescendo di partita in partita anche in copertura. (Dal 78’ Cusumano – s.v)

Carboni 6.5 Partita di ordinaria amministrazione ma lui fa bene il suo. Si lancia anche in qualche sortita offensiva su palle inattive. 

Boccia – 6.5 Controlla bene, dimostra gran senso dell’anticipo e di fatto non concede nulla o quasi agli avversari. 

Aly – 6 Aly è il classico terzino che difficilmente prende all’occhio ma contro il Pescara si conferma uno che nelle gare che contano sa aiutare la squadra nelle due fasi. 

Kanyamuna – 6 Questa volta lo si vede un po’ meno, forse le partite dai ritmi compassati non sono esattamente il suo forte. (dal 78’ Conti 6.5 – Canzi lo ributta nella mischia dopo alcune gare da spettatore e lui risponde presente, ancora in gol. Tenerlo fuori diventerà più dura?)

Ladinetti – 6.5 Forse meriterebbe anche mezzo punto in più ma in alcuni momenti, come sul finire del primo tempo quando il Cagliari rischia su suo errore sull’1-0, gioca un po’ con leggerezza. Detto questo la sua presenza è fondamentale per il Cagliari in costruzione. (dall’85’ Fucci – s.v.)

Cossu – 6 Canzi sta iniziando ad usarlo con più regolarità. Questa volta meno incisivo del solito ma fa una partita di copertura e lotta che serve al Cagliari contro un Pescara che oltre quello che dice il risultato è un avversario difficile dal punto di vista agonistico. 

Lombardi – 6.5 Spostato un po’ più avanti rispetto al recente passato riesce ad essere più incisivo. Non solo l’assist per Gagliano ma anche tanto pressing che limita il Pescara in ripartenza (dal 78’ Acella s.v). 

Marigosu – 6.5 Trentatre minuti di solita classe poi sfortunato: rimedia una botta ed è costretto a lasciare il campo. La speranza è che la sostituzione sia solo precauzionale e non si tratti di niente di grave. Anche perché per lui c’è la Nazionale Under 19 in settimana. (Dal 33’ Manca 6.5 – Con lui la squadra mette centimetri e peso in attacco, contro l’Atalanta non aveva brillato da subentrato oggi è tornato il “Toro” che in area di rigore non perdona). 

Gagliano – 6.5 Alle volte in questi pomeriggi di Primavera 1 gioca con quell’animo da indolente che lo caratterizza. Però si sbatte tanto per la squadra e quando decide di fare sul serio per gli avversari

All. Max Canzi – 7 I suoi avevano bisogno di ritrovare subito il risultato dopo il passo falso interno con l’Atalanta e lui anche con una sola punta imbriglia i padroni di casa con il doppio trequartista. Poi i suoi iniziano a ingranare e dilagano. Ancora Conti in gol, ora avrà un nuovo grattacapo. 

Sponsorizzati