Nahitan Nandez contro Thorsby | Foto Emanuele Perrone

NINO DIXIT | Di quel securo il fulmine tenea dietro al baleno

Il consueto commento del giorno dopo di Nino Nonnis alla partita del Cagliari di Eusebio Di Francesco.

Dopo tanti acquisti di stranieri comprati al mercato dell’usato, risaputi e scontati, finalmente un giorno decisero di spendere, cioè investire, scommettere. e comprare un giovane uruguagio, quindi garantito, sperando che nel Cagliari sviluppasse le sue doti. Oggi vale il triplo e potrebbe ingrassare ancora. Non ho mai visto due contropiede decisivi nella stessa partita portati avanti da solo dal mediano. Nandez si chiama e ha compiuto questa impresa.

Non potendo dichiarare il mio amore per un uomo, mi rifaccio a un animale che io amo. È piccolo, non perde peli, non abbaia, non sporca e se lo richiami viene subito. Corre quanto uno da slitta, raccolto come un pitbull, corriazzu come un pastore fonnese, affettuoso come un fidanzato al primo mese. L’unica paura che ho è quella di affezionarmi, ma sono realista e so che dovrò affrontare il magone. Però per ora (allitterazione voluta) mi godo il presente e come sarà in futuro quando dirò “l’abbiamo cresciuto noi quel gigante”, e nessuno mi correggerà o farà dello spirito bambixino.

Nino Nonnis

TAG:  Nino Dixit
 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti