Rog in azione con la Sampdoria

NINO DIXIT | Nachi fiasta e no sesi: sesi è il doppio di tre

Il consueto commento (a freddo) sulla partita del Cagliari a cura di Nino Nonnis.

Nachi fiasta e no sesi. Sesi è il doppio di tre. Tante svolte dipendono da una mossa dell’allenatore e questo vale per la singola partita, come per il cambiamento di rendimento di una squadra. Basta che chieda troppo a un giocatore, o che ne impieghi qualcuno perdi più non secondo le sue propensioni.

Io mi sono sempre chiesto quali fossero le referenze di Ionita, già al primo insorgere. Ora so che è un dubbio che nascondeva una certezza. Sino al masochismo di ieri. Schierandolo facciamo un danno alla squadra e anche al giocatore, delle cui doti tutti si renderanno conto. Birsa ha bisogno di qualcuno che gli spinga il carretto e gli corra e lo soccorra intorno. Ma Rog non può portargli la croce, cominciano a fargli male i piedi. Potrebbe bastare e spero che Zenga, per lui e per il Cagliari ne tenga conto, ha la fortuna di essere già salvo, e quindi non ha bisogno di schierare Ionita, uno a caso, provi un giovane, Ladinetti per esempio, che ha piedi buoni e sarei curioso di vederlo in questa dimensione.

Il calcio è un po’ come quel gioco delle carte messe in fila, in piedi una dopo l’altra, se fai cadere la prima c’è un arrumbulo generare, cade anche il re di cuori.Anche la Lazio ha scontato questo periodo, ma io voglio parlare di Cagliari e la Lazio mi serve per superare il pessimismo. Se non hanno più tanta voglia non forniamogli gli alibi.

Nino Nonnis

AL BAR DELLO SPORT

guest
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Lucio
Lucio
17/07/2020 09:37

Troppi soldi distraggono….. E poca professionalità…….