Nicholas Pennington | Foto Sandro Giordano

Olbia: Pennington gol e assist, finalmente Udoh!

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

L’Olbia trova il primo successo in campionato tra le mura amiche: è 2-1 alla Juventus Under 23, i nostri giudizi alla gara dei bianchi.

Tornaghi 6, ancora una volta gol a carico senza particolari colpe: sbriga con efficacia tutta la normale amministrazione.
Arboleda 6.5, parte a mille e trova l’assist per il vantaggio bianco. Qualche eccesso di fiducia procura qualche palla persa di troppo ma è in gran crescita. (85’ Pisano, sv)
Emerson 6, ricordarne sempre l’età è fastidioso, ma è innegabile che faccia dell’esperienza la sua qualità principale. Da rivedere in occasione del gol di Rafia.
Altare 6, Brighenti lo mette a dura prova ma regge l’urto senza esitazioni.
Cadili 6, pratico e concreto: non tiene mai la palla più del dovuto e non concede spazi all’avversario diretto.

Lella 6, non si ferma mai, più a suo agio in contenimento che in fase propositiva (85’ Biancu, sv).
Ladinetti 6.5, prestazione solida senza commettere sbavature e dando equilibrio alla squadra.
Pennington 6.5, croce e delizia: bravo a farsi trovare pronto sull’incornata del vantaggio, male il tiraccio a tu per tu con Nocchi che poteva valere il 2-0 a fine primo tempo e indirizzare la sfida ma si riscatta con l’assist per il 2-1 di Udoh.
Giandonato 6, bada più all’essenza che all’estetica aiutando molto il centrocampo e mettendosi al servizio dei compagni. (72’ Gagliano 6, entra per dare forze fresche dopo il pareggio bianconero e riesce a suonare la carica ai compagni. Ingresso di carattere).

Ragatzu 6, partita a ritmi bassi, inventa una pennellata alla Del Piero nel primo tempo parata da Nocchi, per il resto cerca il fraseggio coi compagni proponendosi come prima opzione ma senza i suoi soliti guizzi (85’ La Rosa, sv).
Cocco 6 – chiamato in causa dal primo minuto, ci mette il massimo impegno ma si vede chiaramente che non è in forma. Averlo al 100% sarà il miglior acquisto possibile per i bianchi. (51’ Udoh 6.5, dopo le tante critiche delle settimane scorse segna il gol decisivo con una deviazione sotto misura facendosi trovare al posto giusto nel momento giusto. Un gol importante per la squadra e un’iniezione di fiducia personale per il futuro).

All. Canzi 6.5 – dà continuità allo schieramento e ai titolari di Como (10/11), ne ottiene un primo tempo quadrato in fase difensiva e propositivo in avanti. Nel secondo tempo la squadra rinuncia troppo a giocare e subisce il pareggio, ma stavolta la superiorità numerica viene sfruttata al meglio con la vittoria nel finale. Esce da un trittico impegnativo (Carrarese-Como-Juventus) con 4 punti su 9 e tante buone indicazioni per il futuro.

Claudio Inconis

TAG:  Serie C
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti