LE PAGELLE | Vittoria della staffa

I nostri voti e giudizi sul Cagliari che ha battuto 1-0 il Frosinone con calcio di rigore di Joao Pedro.

Cragno 6 Dopo 7 minuti viene graziato da Paganini. Oggi una domenica tranquilla, ma lui dà sempre sicurezza al reparto.
Srna 6 Torna titolare e non delude. Primo tempo molto propositivo, nel secondo controlla. Meglio rispetto alle ultime uscite.
Ceppitelli 6.5 Diligente ed ordinato. Prende in mano la difesa una volta uscito Klavan.
Klavan 6.5 Giganteggia in difesa. Molto fisico e tanta esperienza. Al 60’ deve lasciare il campo per infortunio. (Romagna dal 60’ 6 Fa il suo senza correre pericoli).


Lykogiannis 6 Abituati al dinamismo di Pellegrini, è evidente come il greco abbia un passo diverso, ma il suo piede è educato ed al 15’ un suo tiro cross è il primo “tiro” in porta del Cagliari
Faragò 6 Corre moltissimo e fa le due fasi. Non sempre precisissimo, ma sempre presente. Espulso per doppio giallo a dieci minuti dalla fine.
Cigarini 6.5 Quando gli concedono spazi, con il piede che si ritrova, fa quello che vuole.
Ionita 6.5 Solito lottatore del centrocampo sardo. Procura il rigore del vantaggio.
Birsa 5.5 Anche lui, come Srna, ha di nuovo la chance da titolare. Parte in sordina, un po’ timido. Partita senza particolari lampi, abbastanza anonimo. (Padoin dal 72’ 6 Il solito generoso)


Joao Pedro 6.5 Al 26′ trasforma il calcio di rigore, il suo settimo gol in campionato. Il gol gli da morale, e gioca molto per la squadra. (Deiola dal 83’ s.v.)
Pavoletti 6 Al 48’ Sportiello gli nega la gioia del gol di piede (!) e al 71’ quello di testa. Solito combattente anche se meno preciso del solito.
Allenatore: Rolando Maran 6 Senza gli squalificati di peso, mette in campo la squadra e i giocatori nel modo migliore. Il Cagliari è superiore e lo si vede per tutto il match. Vittoria doveva essere, vittoria è stata.

Andrea Ferrari