Cagliari, foto simbolo

S’Istrale | L’incertezza diventa un principio

La nuova, tagliente rubrica di Centotrentuno.com a cura di Nino Nonnis.

I nostri ordini di grandezza vengono rimescolati dall’attenzione che dobbiamo dedicare al Corona virus, che rientra nell’infinitamente piccolo, anche se poi ce lo fanno vedere grande, tondo come un pomponcino colorato, senza davanti e dietro, senza occhi e nessuna espressione. Cosa voglia da noi non si sa, né perché abbia deciso di cambiare residenza. Non stava bene dov’era?

Fra qualche anno ne parleremo diversamente, col patema dell’agguato di un altro virus, che potrebbe essere più insidioso. Spero solo che la sua comparsa abbia una cadenza non ravvicinata e che possiamo ragionevolmente prendere i nostri appuntamenti. Di sicuro scopriremo nuove abitudini, nuove priorità, nuove paure. Il ricco dovrà rassegnarsi alle nostre stesse quarantene. Il seduttore scadrà a potenziale, come si può esserlo a un metro di distanza, lo sportivo sarà quello individuale che privilegia il gesto tecnico alla competizione ravvicinata. Anche i racconti fatti agli amici di gesta sessuali rimarrà di pura potenza. Non bacerai una donna se non dopo assicurazione di essere disposto a venire isolato insieme con lei in quarantena.

Ci accontenteremo di una realtà solo virtuale e anche le mogli ( e i mariti, certo) diventeranno guardinghe: “Sei uscito? E chi hai visto? Hai salutato la signora del quarto piano? E come? A che distanza? Giuralo”. Ci saranno quelli che negheranno sempre e comunque. Come ai tempi di Ogino Knaus, le coppie avranno amplessi solo “in quei giorni”, quelli successivi all’esito di un tampone positivo.
Non sappiamo quanto durerà il nostro isolamento. Anche quelli che affermano di stare bene anche da soli, dovranno realizzare che un conto sono un giorno, due, tre, ma è tremendo immaginare un mese con beneficio del secondo, se non del terzo, chiusi in casa. Sarà avvantaggiato chi ha il piacere della lettura, chi passava ore al telefono, chi trova gusto nella Settimana enigmistica. Io sto scoprendo che le offerte di film SKY sono deludenti, mentre la pubblicità continua imperterrita, ma non mi propone vaccini.

Nino Nonnis

avatar
500

Sponsorizzati