#5 | Aceto di sidro di mele

Allo Specchio è la rubrica a cura di Giulia Carucci sui tanti segreti per il benessere offerti dalla natura.

L’aceto di sidro di mele può essere usato per praticamente qualsiasi cosa: la salute, la pelle, i capelli, la casa. Già in uso ai tempi dei Babilonesi e degli Egizi, era persino raccomandato nell’Antica Grecia da Ippocrate, assunto col miele, per curare tosse e influenza. Le mele sono ricche di oligoelementi, di vitamine (in particolare A e C), di pectina, fibre, zuccheri, proteine e sali minerali, tra i quali magnesio, potassio, calcio, fosforo, sodio e zolfo.

Si raccomanda di scegliere un buon aceto di mele, fatto con le mele intere – buccia, polpa e torsolo – e che sia sopratutto biologico. L’aceto di mele aiuta persino a dimagrire perché, tra le tante proprietà, stimola il nostro metabolismo e la diuresi, aiutando ad espellere le tossine dal corpo e regolando il pH. Il potassio presente nell’aceto di mele aumenta la resistenza muscolare.

L’uso cosmetico dell’aceto di sidro di mele, rende sana la nostra la pelle ed è un ottimo tonico per il viso, da usare dopo un’efficace pulizia, con un dischetto di cotone. È un ottimo repellente contro le punture di insetto, acne e funghi, può essere utilizzato persino come dopobarba. Rispetto all’aceto bianco, quello di mele ha un colore giallo-marrone ed è meno aggressivo, specialmente se usato a contatto diretto con la pelle.

Giulia Carucci