agenzia-garau-centotrentuno

Mahmood fa tappa ad Alghero per il Ghettolimpo Tour

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Dopo un anno e mezzo di stop, Mahmood torna alla dimensione live per presentare al suo pubblico “Ghettolimpo Tour”, uno show sorprendente che svela dal vivo l’immaginario artistico del suo ultimo lavoro discografico. Un disco che mostra due anime dalle molte sfumature, un album autentico che prende ispirazione da influenze e riferimenti di vita trasformati in una dimensione artistica dalle molteplici contaminazioni. La tappa del tour che sabato 21 agosto approda ad Alghero, organizzata da Sardegna Concerti, è solo la seconda di un tour che partito da Lecce lo scorso 13 agosto toccherà numerosi palcoscenici d’Italia.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Autore e cantante stimato nella scena italiana e internazionale, dopo gli ottimi risultati raggiunti con “Gioventù Bruciata” (disco di platino) e il successo internazionale di “Soldi” (quadruplo disco di platino) con cui ha vinto la 69ma edizione del Festival di Sanremo, Mahmood torna oggi con un nuovo progetto discografico, “Ghettolimpo”, contenente anche le tracce “Rapide” e “Dorado”, con cui ha dominato le Top 10 nel 2020, arrivando a collezionare ad oggi un totale di 16 dischi di platino, 5 dischi d’oro e oltre 400 milioni di streaming.

Quello di “Ghettolimpo” è un universo popolato di dei e svariate figure, dove si uniscono le suggestioni tratte dai miti greci insieme alle esperienze di eroi moderni che vivono la loro quotidianità. Non esistono personaggi onnipotenti appartenenti a luoghi irraggiungibili, ma persone semplici e al tempo stesso straordinarie che cercano di dare un senso alla propria cruda quotidianeità. “Ghettolimpo” contiene i singoli “Inuyasha” (disco di platino) e “Klan”, ed è frutto della continua ricerca e sperimentazione musicale di Mahmood. Per questo si trovano due preziosi featuring con Elisa fra le più apprezzate cantanti italiane in “Rubini” e con Woodkid in “Karma”, poliedrico artista internazionale, che ha anche prodotto il brano. Con la supervisione artistica di Dardust che lo accompagna fin dagli inizi, Mahmood ha inoltre coinvolto alcuni fra i migliori produttori come MUUT, Francesco Fugazza, Francesco “Katoo” Catitti e autori quali Davide Petrella, Salvatore Sini.

L’arte di Mahmood si sviluppa nell’attenzione e cura di ogni aspetto del lavoro legato al disco, comprendendo anche lo sviluppo di un immaginario estetico: dai costumi – con la stretta collaborazione con Riccardo Tisci che ha creato per lui due abiti in esclusiva per “Inuyasha” – alle scelte della regia e dei luoghi significativi, scenario dei suoi ultimi videoclip.

Valentina Boi

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti