#17 | L’asilo dei papà

La rubrica di centotrentuno.com che si occupa di costume e società cagliaritana, a cura di Mrs. Doolittle.

Solo una donna poteva riuscirci. Non lo dice per galanteria, il venticinquenne al bancone del bar; chiacchiera con un amico, con un tono di voce alto, tipico dei cagliaritani, che consente a chi sta nei paraggi di registrare battute, confidenze, nomi, spesso di gente conosciuta, o come in questo caso, valutazioni di merito. Parlano di Maria Del Zompo, rettrice dell’Ateneo di Cagliari, i due ragazzi, che scopro essere ancora studenti; ma non ragionano di borse di studio, Erasmus, o nuovi corsi di laurea, discutono di asili nido.

Voglio ringraziarla di persona, mi ha risolto un problema, continua il venticinquenne che, non ci metto troppo a capirlo, è un papà prossimo alla laurea.

Un padre che appartiene a quella generazione, nuova direi, di uomini che non delegano la cura familiare alle compagne, ma al contrario la rivendicano, se ne fanno carico in prima persona, convinti che qualunque problema sia anche un loro problema. Difatti l’apertura dello Spazio per bambini nel polo umanistico di Sa Duchessa e, adesso, l’annuncio che tra pochi mesi ci sarà l’asilo nido universitario, suscita in lui un senso di riconoscimento: mi ha risolto un problema, significa che questo servizio gli ha permesso di lasciare il suo bambino in un posto sicuro per seguire le lezioni o concentrarsi meglio per un esame, non potendo contare su altro aiuto e non volendo che a sacrificare il suo tempo e gli impegni fosse la madre del suo piccolo.

L’accudimento è nell’istinto femminile, anche la rettrice Del Zompo lo conferma con le sue politiche a sostegno degli studenti (ma anche del personale universitario), utili a semplificare gli impegni della vita familiare e continuare a dedicarsi allo studio, mirare ai proprio obiettivi, senza rischiare di entrare nel limbo dei fuoricorso o di chi non conclude mai.

Ci voleva una donna alla guida dell’Ateneo per riuscirci, è bello che a riconoscerlo sia un giovane padre, felicemente partecipe delle conquiste per la parità di genere.

Mrs. Doolittle

Sponsorizzati