agenzia-garau-centotrentuno

#1 | Chiamami con il tuo nome

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

MyFairCagliari, la città raccontata da centotrentuno.com!

Tutte le novità su way of life, trends e moda di Cagliari e dei cagliaritani.

Chiamami con il tuo nome. Quante volte, a Cagliari, capita di provare una tale affinità elettiva con il commesso di un negozio? Poche, forse qualcuna di più maturata da assidue frequentazioni ben retribuite. Diciamolo pure, o è una leggenda o una maledizione, ma ho sempre sentito dire che i venditori cagliaritani se la tirano, sono poco sorridenti, snob e talvolta maleducati. Non ho mai vissuto direttamente il trauma, soltanto perché ho evitato di andare dove erano segnalati i peggiori. Sono troppo sensibile per sopportare una tale delusione.

Eppure, in giorni di saldi, bisognerebbe affinare l’arte dell’identificazione e cura del cliente, tanto più quando i negozianti delle strade del centro chiedono, a mezzo stampa, di non lasciare vuoti vie e negozi, rifugiandosi nei centri commerciali. Sono con voi!, soffrendo irrimediabilmente di un senso di spaesamento e inadeguatezza da città mercato. Allora, siccome sotto i saldi siamo tutti più buoni, un consiglio voglio darlo agli addetti alle vendite più bisbetici: andate a lezione da un gruppo di colleghi di un giovanile negozio del passeggio cagliaritano, per capirci via Garibaldi, di più non dirò. Luogo carino, accogliente, con capi di tendenza ma alla portata di tutti.

Spacciatevi per clienti, se volete, osservateli: ti accolgono con una battuta, sempre ben bilanciata, ti guardano negli occhi, ti ascoltano, soprattutto, fanno gioco di squadra, scherzano tra di loro, sembra che si divertano e stiano bene a fare il loro lavoro.

A Natale, cantavano e ballavano canzoni degli Wham, loro al tempo avevano tre anni, tu trenta di più, eppure ti facevano sentire a casa.

Nel frattempo, ti sanno vendere tutto il vendibile: sono entrata per un regalo da 15 euro, ne ho spesi più del doppio… Non può rinunciare all’accessorio che fa da pendant… E la busta effetto giungla non ci sta bene?… Avevi messo gli occhi sulla gonna argentata, prendila al volo altrimenti sparisce.

Come non dare ragione alla commessa, seguire le sue indicazioni e sentirsi pure contenti.

Chiamami con il tuo nome… E tornerò presto.

Mrs Doolittle