SENZA FILTRI | Marco Farci

La nuova rubrica di Centotrentuno.com, a cura di Silvia Cauli.

[KGVID]https://www.centotrentuno.com/wp-content/uploads/2020/04/Senza-Filtri-–-Marco-Farci.mp4[/KGVID]

Una storia di volontariato, quella che ci racconta Marco Farci, responsabile di un villaggio turistico a Muravera, che ha svolto in Uganda. Marco e il suo migliore amico, Emanuele Tocchetti, attraverso Masika, infermiera ugandese che si prende cura di circa 20 bambini, hanno potuto dare il loro contributo ai lavori per l’orfanotrofio Hopeworth Children’s Foundation che si trova a Kasese. I due amici, attraverso una raccolta fondi riescono a realizzare degli aiuti concreti, tenendo informati e aggiornati coloro che hanno contribuito, riguardo a quello che stava avvenendo in Uganda. Perché se fare volontariato non è un lavoro retribuito, è un lavoro a tutti gli effetti a livello di impegno costante, non solo a livello umano, ma anche a livello di lavoro manuale.

Esperienza che ha cambiato la vita di Marco, per lui diventato un punto fermo, certo che sarà solo l’inizio di tantissime iniziative.” Questa esperienza ha arricchito prima di tutto  me stesso, ma spero di aver portato anche qualcosa a loro”, dice Marco aggiungendo: “è un’esperienza che ti apre la mente e che ti aiuta in qualsiasi ambito della vita, soprattutto nelle relazioni umani e nel mondo del lavoro”. Marco ha portato un pezzo di Sardegna in Uganda, portando in dono ai bambini delle magliette del Cagliari Calcio, regalando un sorriso in più a chi è in difficoltà.

Silvia Cauli

 

avatar
500