La tribuna della Sardegna Arena | Foto Andrea Baldinu

Cagliari, quanti intrecci per la panchina che verrà

Settimana decisiva per il futuro allenatore del Cagliari come dichiarato nel prepartita contro la Lazio dal direttore sportivo rossoblù Marcello Carli ai microfoni di Dazn.

L’intreccio blucerchiato

La conferma di Zenga resta un’ipotesi lontana, il nome del suo successore sembra in bilico tra l’ipotesi Di Francesco (al momento in pole), il ritorno di fiamma per Fabio Liverani e infine la suggestione Claudio Ranieri. Proprio per quanto riguarda l’ex allenatore del Cagliari sarebbe però vicinissimo il rinnovo fino al 2022 con la Sampdoria, un ulteriore anno di contratto per continuare in rapporto che ha portato i blucerchiati alla salvezza in questa stagione dopo la fatica nei primi mesi con Di Francesco in panchina. Il tecnico abruzzese resta dunque la prima opzione, ma anche in questo caso attenzione alle voci che vedrebbero il tentativo degli spagnoli dell’Alaves che, come riportato da Alfredo Pedullà, avrebbero fatto più di un semplice sondaggio per l’ex allenatore di Sassuolo, Roma e appunto Sampdoria.

Quanta concorrenza per DiFra

Una mossa per forzare il Cagliari all’accelerata decisiva o un vero e proprio tentativo di portare Di Francesco in Spagna? Su di lui, inoltre, avrebbero messo gli occhi anche la Fiorentina e il Torino, anche se nel primo caso dopo la conferma di Juric al Verona salgono le quotazioni di Iachini o della alternativa straniera, mentre per i granata, secondo quanto abbiamo raccolto, il nome più caldo sarebbe quello di Marco Giampaolo, anche lui avvicinato al Cagliari nelle scorse settimana, in netto vantaggio rispetto a Rolando Maran, che per sposare il granata dovrebbe prima risolvere il contratto che lo lega fino al 2022 con la società di Via Mameli. Pur se Di Francesco resta il favorito numero uno per il nuovo progetto rossoblù, non va escluso definitivamente Fabio Liverani dalla corsa: le sue quotazioni sono in ribasso ma potrebbero risalire prepotentemente in caso di improvvisa fumata nera proprio con Di Francesco.

La terza via, ovvero Mister X

Resta infine sullo sfondo il classico Mister X, il nome improvviso come accaduto d’altronde in passato durante la gestione Giulini: la classica terza scelta figlia delle difficoltà nel chiudere chi è in cima alla lista dei desideri e che potrebbe arrivare a sorpresa sulla panchina del Cagliari. Pochi giorni e il mistero verrà svelato, l’unica cosa probabile al momento è che Zenga chiuderà la sua breve esperienza in Sardegna dopo la fine del campionato nonostante l’apertura di Carli nel prepartita contro la Lazio. Max Canzi ormai a un passo dall’Olbia è un ulteriore segnale, con i margini per la permanenza dell’Uomo Ragno che sembrano ormai ridotti al lumicino.

Matteo Zizola

AL BAR DELLO SPORT

guest
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Roberto
Roberto
25/07/2020 13:30

Se dovesse arrivare Di Francesco (cosa alquanto improbabile) l’attuale rosa andrebbe completamente rivoluzionata in quanto i giocatori presenti nn hanno le caratteristiche x il 433 con cui fa giocare le proprie sq. Dubito che Giulini metta mano al portafoglio. Si sceglierà un allenatore conservativo tipo Maran che accetti tra l’altro le cessioni ormai scontate di Cragno, Nandez e il rientro all’inter fi Naingollan