agenzia-garau-centotrentuno
Marco Nappi tecnico dell'Arzachena | Foto Arzachena Calcio

Arzachena, Nappi: “Contento della prestazione, credo ancora nei playoff”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino
playoff

L’allenatore dell’Arzachena, Marco Nappi, ha parlato ai nostri microfoni a margine della sconfitta casalinga per 1-0 al Biagio Pirina contro la Casertana. Queste le sue dichiarazioni.

Mister, una sconfitta di misura ma che vi ha visti commettere troppi errori in impostazione e in ripartenza. Si poteva avere un piglio diverso?

“Piglio diverso non direi. È stata una buona gara, mi è piaciuta come prestazione contro una grande squadra. È normale: vai ad affrontare una squadra in salute, con grandissimi giocatori. Quando fanno le sostituzioni entrano giocatori più forti degli altri però io oggi sono contento sicuramente non per il risultato ma perché la squadra non ha mai mollato. Abbiamo tenuto duro fino alla fine e abbiamo messo anche 2-3 palle dentro per poter andare a pareggiare la partita ma non ci siamo riusciti. Loro hanno fatto delle ripartenze, anche 2-3 occasioni importanti ma Fusco è stato molto bravo. Ci ha dato la possibilità di arrivare fino al 95′ e cercare di pareggiare questa partita. Come ho detto prima, questa squadra non mollerà fino alla fine. L’obiettivo rimane quello di vincere più partite possibili per poi fare i conti alla fine. Questa squadra merita molto, oggi avevamo nove indisponibili però ha sempre lottato e ha dato tutto di sé stessa. Perciò ci rimettiamo a posto cercando di poter recuperare qualche infortunato per poter poi affrontare le ultime 6 partite e regalarci magari qualche gioia”.

Guardando i risultati odierni, l’obiettivo playoff diventa difficile ma voi, finché la matematica non vi condannerà, continuerete a crederci.

“Siamo ritornati a quattro punti come due settimane fa visto che la Palmese sta perdendo e poi deve venire qui. Io ho sempre detto ai ragazzi di pensare partita dopo partita. A me questa partita è piaciuta perché ci siamo confrontati contro una grande squadra e a tratti l’abbiamo messa in difficoltà perciò di questo sono soddisfatto. Mi dispiace soltanto per il risultato”.

Quanto ha pesato l’assenza in una partita come questa di un giocatore come Manca soprattutto in costruzione, dove siete mancati negli ultimi 25 metri.

“Luca (Manca n.d.r.) è un giocatore molto importante. Purtroppo non lo avevamo così come Bono e gli altri. A metà campo abbiamo sofferto molto, ho dovuto far giocare Mannoni mezzala però ha fatto la sua partita e ne sono contento. Non sto qui a piangere su chi non c’era oggi”.

Serve curare il risultato più che la prestazione per questo Arzachena.

“Dobbiamo continuare a lavorare e cercare di non pensare tanto al risultato. Questa è una squadra che, se si va a vedere, o vince o perde. La mia squadra cerca sempre di giocare per vincere e tante volte le viene e altre volte non le viene e abbiamo fatto pochi pareggi. Alla fine però il lavoro paga sempre. Mi auguro di avere la rosa al completo nelle ultime 4 partite perché dall’inizio dell’anno non l’ho mai avuta però siamo ancora lì a lottare per i playoff”.

La Redazione

 

 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti