Daniele Ragatzu nella gara col Renate | Foto Sandro Giordano

La pareggite continua: contro la Giana altro 0-0 per l’Olbia

Seconda trasferta in due settimane a Gorgonzola per l’Olbia che fa visita alla Giana Erminio dopo lo 0-0 raccolto con l’Albinoleffe.

segui la diretta testuale della partita con gli aggiornamenti automatici (senza ricaricare la pagina)

a cura di Claudio Inconis


Grande occasione mancata per gli uomini di Max Canzi, che sprecano un calcio di rigore e oltre mezzora di superiorità numerica infrangendosi sul muro della Giana.
Ecco il tabellino del match:
Giana Erminio (3-5-2): Zanellati; Perico, Bonalumi, Montesano; Barazzetta (67’ Priola), Rossini (46’ Corti), Pinto, Palazzolo (67’ Capano), Zugaro (80’ De Maria); Maltese (67’ Dalla Bona), Perna. A disposizione: Acerbis, Finardi, Marchetti, D’Aniello, Benatti, D’Ausilio, Marcandalli. Allenatore: O. Brevi.
Olbia: Tornaghi; Pisano (70’ Arboleda), Altare, Emerson, Cadili; Lella (46’ Biancu), Ladinetti (70’ Cocco), Pennington, Giandonato (77’ La Rosa), Ragatzu, Udoh. A disp: Van der Want, Dalla Bernardina, Demarcus, Pitzalis, Occhioni, Secci. All. M. Canzi.
Arbitro: sig. Pirrotta di Barcellona Pozzo di Grotto
Note: recupero 0’ + 4’;  ammoniti Bonalumi (G), Lella, Altare, Ladinetti (O); espulso Montesano (G) al 54’. Calcio di rigore sbagliato da Ragatzu al 54’.

TRIPLICE FISCHIO FINALE:
GIANA ERMINIO – OLBIA FINISCE 0-0.

Giana che fa trascorrere secondi preziosi in questo recupero, Olbia che vede sfumare una grande occasione in quel di Gorgonzola.
Calcio d’angolo per la Giana! Olbia che addirittura deve chiudere in difesa.

91′ calcio d’angolo per l’Olbia. Emerson sul punto di battuta.
Pennington ci arriva ma palla fuori. Niente di fatto sempre 0-0.

Vengono concessi 4 minuti di recupero.

88′ Cocco guadagna un ottimo calcio di punizione al limite dell’area.
Capanello sul punto di battuta: Ragatzu altissimo sulla traversa.
Non è giornata per lui.
Gia-Olb 0-0

87′ Giana Erminio molto pericolosa: contropiede solitario di Corti che non trova il tempo per tirare, il suo scarico trova Dalla Bona al limite dell’area ma palla alta sulla traversa. Rischio per l’Olbia tutta in trazione offensiva.

83′ cross di Cadili dalla sinistra: troppo alto per per Udoh Zanellati blocca in presa alta.
Olbia che insiste ma non trova varchi nella retroguardia lombarda.
Gia-Olb 0-0

80′ Corti d’esperienza conquista un buon calcio di punizione sulla trequarti offensiva e fa respirare i suoi.

Probabilmente un problema muscolare per Giandonato che si è accasciato e non è più stato in condizione di proseguire.
Olbia che prosegue il forcing, bravo Zanellati ad anticipare Ragatzu coi pugni.
Gia-Olb 0-0

77′ Giandonato infortunato, viene sostituito da La Rosa

75′ Olbia che stringe d’assedio l’area avversaria ma l’unico guizzo finora è stato un colpo di testa di Udoh alto sulla traversa.
Insistono i galluresi ma Priola anticipa Cocco.
Gia-Olb 0-0

Venti minuti finali con i due centravanti più Ragatzu quindi per l’Olbia alla ricerca del gol del vantaggio contro la Giana in inferiorità numerica.
Gia-Olb 0-0

70′ doppio cambio Olbia:
esce Ladinetti entra Cocco
esce Pisano entra Arboleda

Calcio d’angolo per la Giana: Priola di testa ribatte Tornaghi. Pericolo per i bianchi ma la difesa si salva.

Triplo cambio per la Giana Erminio: entrano Capano, Dalla Bona e Priola.
Ricordiamo che la Giana è rimasta in 10 nell’occasione del rigore a seguito dell’espulsione di Montesano.
Giana – Olbia 0-0

65′ Ragatzu direttamente su calcio di punizione: palla alzata in calcio d’angolo

64′ Durissimo intervento su Cadili proprio sulla linea dell’area di rigore. Per pochi centimetri palla fuori ma resta una buona occasione per provare a colpire.

Cartellino giallo proprio per Ladinetti dopo un duro intervento su Corti.

61′ Ladinetti dal vertice dell’area cerca il gol dell’anno: palla alta sulla traversa ma è andata veramente vicina dall’incrocio dei pali.

59′ Perico chiude Udoh pronto ad involarsi verso la porta. Sta crescendo d’incisività il numero 9 olbiese, anche che se arrivano veramente troppi pochi rifornimenti in area.

Sospiro di sollievo dunque per i padroni di casa, mentre per l’Olbia un rammarico incredibile, viste le difficoltà ben note ad andare a segno. Vedremo se i ragazzi di Canzi si scuoteranno subito.
Gia-Olb 0-0

RAGATZU DAL DISCHETTO: PARATO!
Ragatzu sbaglia dagli 11 metri con Zanellati che si distende sulla destra e respinge il tiro. Si resta sullo 0a0 ma che rammarico per l’Olbia!

53′ tocco morbido di Giandonato a scavalcare la difesa lanciando Udoh che si fa trovare prontissimo sullo scatto e viene affossato in area da Montesano. Cartellino rosso per il difensore.

CALCIO DI RIGORE PER L’OLBIA!

51′ OCCASIONE GIANA: cross dalla destra e colpo di testa di Corti completamente solo che schiaccia bene ma non inquadra lo specchio della porta di Tornaghi. Pericolo per l’Olbia che non ha ancora preso le misure del nuovo assetto dei padroni di casa.
Gia-Olb 0-0

L’ingresso di Biancu ha fatto slittare le posizioni in campo di Giandonato e Ladinetti, col 10 che ora si muove da play basso e il 5 che fa l’incursore al pari di Pennington. Biancu agisce da trequartista.

49′ Corti si fa subito sentire al limite dell’area e guadagna un calcio d’angolo. Con le due punte potrebbe iniziare un’altra partita per la retroguardia olbiese.
Dalla bandierina niente di fatto.
Gia-Olb 0-0

Udoh affossato in area: lascia correre Pierrotta ma tante proteste in campo! Sono trascorsi appena 50”.
Intanto Pisano rimane a terra, soccorso dai medici. Olbia momentaneamente in 10  ma il capitano sembra poter tornare i campo.
Gia-Olb 0-0

Ragatzu sulla palla: inizia il secondo tempo!

Ecco le squadre che tornano in campo.
C’è un cambio nell’Olbia:
esce Lella entra Biancu
Cambio anche nella Giana, è entrato Corti al posto di Rossini, quindi lombardi che provano ad aggiungere una punta quindi.

 

In un primo tempo dagli scarsi temi tattici l’Olbia ha avuto indubbiamente le due occasioni migliori, entrambe con tiro dalla distanza: prima Giandonato impegna Zanellati, poi Pennington con una conclusione senza troppe pretese stava per pescare il jolly con l’estremo difensore abbastanza goffo in bagher pallavolistico.
Di fatto il punteggio resta sullo 0-0 di partenza.

Duplice fischio finale senza neanche un secondo di recupero.
Termina 0-0 il primo tempo tra Giana Erminio e Olbia.

40′ Pisano non riesce a liberarsi per il cross e ancora la Giana se la cava in calcio d’angolo.
Gia-Olb 0-0

Olbia che aumenta di nuovo il ritmo ma non riesce a sfondare il muro biancoazzurro.

32′ Zanellati da brivido su un tiro da fuori area di Pennington dopo un’uscita horror della difesa biancoazzurra. Pessima azione dei padroni di casa che stavano per essere puniti da un tiro senza troppe pretese che ha rimbalzato davanti al portiere mettendolo fortemente in difficoltà.
0-0 quando abbiamo superato la mezz’ora da qualche minuto.

Errore in uscita di Ladinetti ma Palazzolo cerca un improbabilissimo tiro dai 35 metri: palla alta sulla traversa.
Gia-Olb 0-0

28′ corner per la Giana: palla che danza in area e Tornaghi coi pugni libera.

25′ Olbia che si rifà viva dalle parti di Zanellati, sventa ancora la difesa di casa.
Partita piacevole fin qui anche se l’unica vera occasione è il tiro da fuori area di Giandonato ben controllato da Zanellati.
Giana-Olbia 0-0

Cartellino giallo ai danni di Altare, fallo tattico anche duro del centrale difensivo dell’Olbia. Giana che negli ultimi minuti sta aumentando la consistenza in campo.
Gia-Olb 0-0

Brutto contrasto di Perico su Ragatzu, nessun cartellino per lui e punizione per l’Olbia.

18′ tiro da fuori area di Maltese, più per provare a scuotere i compagni che per reale possibilità. Tornaghi controlla la traiettoria della sfera che termina sul fondo.
Gia-Olb 0-0

Unica eccezione al buon avvio è rappresentato da Lella, partito un po’ contratto e già ammonito e apparentemente in difficoltà. Dovrà stare attento il centrocampista olbiese.

Giana che sta soffrendo il buon avvio dell’Olbia che guadagna un altro calcio di punizione in zona d’attacco. Altra mischia in area ma i lombardi si salvano anche stavolta.

11′ calcio di punizione per l’Olbia: batte Emerson e difesa che in qualche modo libera l’area di rigore. Galluresi che continuano a premere.
Gia-Olb 0-0

8′ gioco di gambe di Ragatzu al limite dell’area: tiro di prima di Giandonato e Zanellato che devia in calcio d’angolo. Primo squillo dell’Olbia!
Niente di fatto dalla bandierina.

Cartellino giallo a carico di Lella, primo ammonito del match.

5′ cross di Zugaro dalla sinistra, palla che rimbalza insidiosa in area bravo Tornaghi a bloccare la sfera.
Gia-Olb 0-0

2′ Olbia partita in modo propositivo, la difesa di casa respinge un cross in area in direzione di Lella.
Gia-Olb 0-0

Tutto pronto, sarà la Giana a dare il calcio d’inizio al match:
SI PARTE. E’ iniziata Giana Erminio-Olbia!

Entra in campo la terna arbitrale in tenuta verde, Olbia in completo amaranto mentre Giana con la tradizionale maglia palata biancoazzurra. Tra pochi istanti si inizia.

Ecco i componenti delle panchine che fanno l’ingresso in campo, grandi abbracci per mister Brevi che evidentemente ha lasciato un buon ricordo.

Ricordiamo che si tratta di uno scontro diretto in zona play-out tra due squadre che finora hanno conquistato appena 13 punti la Giana e 14 l’Olbia. Il Renate capolista da solo ne ha totalizzati di più (32).

Squadre che fanno rientro negli spogliatoi per gli ultimi preparativi e noi ne approfittiamo per ricordare i protagonisti iscritti a referto:
Giana Erminio (3-5-2): Zanellati; Perico, Bonalumi, Montesano; Barazzetta, Rossini, Pinto, Palazzolo, Zugaro; Maltese, Perna. A disposizione: Acerbis, Finardi, Marchetti, D’Aniello, Benatti, Corti, De Maria, Capano, Dalla Bona, D’Ausilio, Priola, Marcandalli. Allenatore: O. Brevi.
Olbia (4-3-1-2): Tornaghi; Pisano, Altare, Emerson, Cadili; Lella, Ladinetti, Pennington, Giandonato, Ragatzu, Udoh. A disp: Van der Want, La Rosa, Dalla Bernardina, Cocco, Demarcus, Biancu, Arboleda, Pitzalis, Occhioni, Secci. All. M. Canzi.
Arbitro: sig. Pirrotta di Barcellona Pozzo di Grotto

14.40 Squadre in campo al Città di Gorgonzola per il consueto riscaldamento, tra 20 minuti si inizia.

Olbia che prosegue col 4-3-1-2 dunque, col rientro tra i titolari di Lella pienamente recuperato e Udoh che sostituisce Cocco, ancora indietro di condizione.
Padroni di casa che propongono un 3-5-2 con Maltese che potrebbe agire da trequartista alle spalle di Perna, centravanti.
Arbitrerà la sfida il signor Pirrotta della sezione di Barcellona di Pozzo di Grotto.

Ecco le formazioni ufficiali del match:
GIANA ERMINIO: Zanellati; Perico, Varazzetta, Palazzolo, Pinto, Rossini, Perna, Zugaro, Bonalumi, Maltese, Montesano.
OLBIA: Tornaghi; Pisano, Altare, Emerson, Cadili; Lella, Ladinetti, Pennington; Giandonato; Ragatzu, Udoh.

Dopo cinque mesi dunque l’Olbia torna ad incrociare il proprio cammino con la Giana Erminio, che evoca il dolce ricordo della salvezza ottenuta al playout la stagione scorsa, ma stavolta sarà tutta un’altra storia a cominciare dallo sliding doors delle panchine, visto che su quella dei lombordi quest’oggi sedie lo stesso Brevi che l’anno scorso guidò i galluresi.

14:00 – Buon pomeriggio amici di Centotrentuno, benvenuti al racconto testuale della partita tra Giana Erminio e Olbia.

TAG:  Olbia Serie C
 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti