agenzia-garau-centotrentuno

Latte Dolce, Cabeccia: “Dato tutto, ci giocheremo la salvezza sino alla fine”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

Pareggio interno per il Latte Dolce, fermato sull’1-1 dall’Ostiamare. Al termine della gara, con la classifica che ora vede i sassaresi in zona playout, a parlare ai nostri microfoni è stato anche il capitano Marco Cabeccia. Queste le sue parole.

Sulla gara e sulla zona playout

“Sapevamo dall’inizio che c’era da soffrire e ci sarà da soffrire, questa squadra è pronta a giocarsi la salvezza sino alla fine, sia che si tratti dell’ultima giornata o i playout. Noi ci siamo, abbiamo dato tutto, non ci si può rimproverare nulla. Giocavamo contro una squadra molto forte, che ha l’attacco migliore del campionato. Sapevamo che partita sarebbe stata, siamo passati in vantaggio però poi ci sono altri 45′ e gli avversari. Più che una disattenzione vanno dati i meriti all’avversario perché ha fatto un gran gol. Poi negli ultimi 10′ potevamo segnare noi e loro, è finita così e lo accettiamo. Guardiamo già alla prossima”.

Sul cambio in panchina

“Siamo stati dispiaciuti per il cambio tecnico, in primis dal punto di vista umano. Con Mister Giorico abbiamo passati due anni e mezzo, abbiamo vinto un campionato. Le responsabilità in questi casi sono di tutti, così come il dispiacere. La squadra ha saputo reagire, veniamo da due pari consecutivi con Trastevere e Ostiamare, ovvio che oggi se si guarda la classifica c’è un po’ di rammarico perché i risultati odierni non ci aiutano. Dobbiamo però continuare sapendo che mancano tre partite che saranno tre battaglie. Ce la giocheremo fino alla fine. Mister Marinu ha portato una ventata di entusiasmo in più normale quando si cambia, la squadra però si è sempre allenata bene. Continuiamo su questa strada per conquistare la salvezza in qualsiasi modo”.

Sullo step da fare in questo ultimo periodo

“Uno step importante sarebbe fare una vittoria in questo momento del campionato. I pareggi in un’altra fase del campionato potevano avere un valore diverso, sappiamo che ora alla fine non valgono lo stesso tanto. La quota è alta, ma lo sapevamo sin dall’inizio. Ci sono squadre che hanno fatto un filotto prima, chi lo ha fatto ora o lo farà alla fine. Il nostro obiettivo è quello di fare più punti possibili in queste ultime tre partite, magari cercare una vittoria per provare a giocarci la salvezza diretta a Flaminia”.

La Redazione

 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti