agenzia-garau-centotrentuno
serie-c-olbia-canzi-centotrentuno

Canzi: “Olbia, Abbiamo trovato equilibrio. Ora servono i gol”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Vigilia di campionato per l’Olbia di Max Canzi che domani, domenica 17 gennaio, affronterà il Grosseto in casa al Nespoli. Antipasto delle 12.30 di Serie C per i bianchi che arrivano dal pareggio esterno per 1-1 (gol di Biancu per i sardi) contro il Novara.  Olbia che non perde in stagione dal netto 3-0 contro la Carrarese e che arriva da 7 risultati utili consecutivi (5 pareggi e 2 vittorie). La classifica, sedicesimo posto, però al momento non permette grandi sogni ma necessità di punti.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Queste le parole del tecnico olbiese Max Canzi in vista della sfida al Grosseto che seguiremo, come sempre, con live, pagelle, interviste ai protagonisti e con collegamenti in diretta post partita sui nostri canali social.

Sfida assolutamente da vincere per uscire dalla zona pericolosa della classifica?Noi dobbiamo vincerle tutte, sono tutte gare importanti. Loro sono molto forti in trasferta ma sinceramente per la stagione di quest’anno con il Covid si è perso il fattore casa. Loro hanno più punti di noi è questo è un dato oggettivo. Anche se io non sono mai sceso in campo nella mia carriera per pensare di pareggiare. Penso solo a vincere“.

Quali sono stati i temi affrontati con i ragazzi dopo il pareggio?Abbiamo lavorato sul cercare di rinforzare i nostri punti deboli, abbiamo lavorato tanto sulla fase conclusiva che ci tormenta, purtroppo, dall’inizio dell’anno. E poi a Novara non abbiamo fatto benissimo nei movimenti di reparto sulla linea difensiva. Ma sono lavori che facciamo praticamente tutte le settimane. Il Grosseto merita rispetto. Hanno dei giocatori con non troppa esperienza in C ma hanno grande fame, sono compatti e hanno un gruppo molto solido, specie in attacco“.

Dopo gli anni a Siena il Grosseto è quasi un derby per te? Loro squadra molto giovane qualcuno lo hai già trovato da avversario in Primavera: “Ho incontrato spesso Merola, loro ultimo acquisto. Il 2000 considerato per anni il più forte d’Italia. Ha mantenuto meno di quello che prometteva ma ha grandissima qualità. Loro sono molto giovani, un po’ come noi. Derby? Nei tre anni di Siena non ho mai incontrato loro però so della rivalità, specie in Toscana e Siena-Grosseto è il più sentito“.

Cambi di modulo o giocatori rispetto a Novara? E quanti punti mancano a quest’Olbia?Sulla formazione non penso di cambiare, anche perché sono contento di come sta recuperando Biancu. Un giocatore importate che è stato fuori tanto per degli infortuni. Ora si sta giocando bene le opportunità. Se fai bene e giusto che continui a giocare. Abbiamo lasciato troppi punti in giro e sono d’accordo. Forse abbiamo tre pareggi di troppo, ma ne abbiamo recuperato anche qualcuna per il rotto della cuffia. Dico il Renate per fare un esempio. Quattro-cinque punti in più potremmo averli ma non li abbiamo e con i se e con i ma non vai da nessuna parte“.

Si può allenare la cattiveria, soprattutto in attacco? Sicuramente quello che dico dentro lo spogliatoio non verrò mai a dirlo a voi. Resta lì ed è sacro. Mi è capitato anche in questi mesi degli scontri costruttivi. Ma che restano lì, nello spogliatoio, come è giusto che sia. Io posso incidere nell’attacco ideando delle strategie che portino alla creazione più limpida possibile delle occasioni da gol della squadra. Sulla cattiveria incide anche la persona non solo l’allenatore. Cosa intendiamo per cattiveria? Voler fare gol? Perché un attaccante non vuole fare gol? Noi dobbiamo tirare di più in porta. A volte ci proviamo troppo poco“.

Momento di forma ottimo, ma cosa sta mancando per fare l’ultimo step? La rosa è lunga e alcuni non stanno giocando tanto, c’è la volontà di sfoltire?Abbiamo continuità di risultati in questo momento, non possiamo sempre essere contenti dei pareggi però non dobbiamo interrompere questo equilibrio che abbiamo trovato. Non dobbiamo pensare che sia sempre l’ultima spiaggia. Nel calcio è importante equilibrio, vuol dire vedere le sfumature dei momenti.  Non dimentichiamoci che siamo partiti con tre sconfitte di fila. Sul mercato le risposte le dà sempre il campo, e chi gioca sta meritando perché si sta allenando bene. Questo non vuol dire che chi ha giocato poco non possa recuperare gerarchie. Siamo un po’ lunghi in rosa ma noi non mandiamo via nessuno. Se qualcuno mi chiede di andare via per giocare ci ragioniamo ma non è nostra intenzione sfoltire tanto per“.

Rientro Gagliano?Si è allenato con la squadra da pochi allenamenti, non ci sarà contro il Grosseto ma a breve sarà nuovamente a disposizione della squadra. Non avrò Dalla Bernardina per tendinopatia ancora e anche Belloni sta recuperando ma non ci sarà per il Grosseto“.

Roberto Pinna

TAG:  Olbia Serie C
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti